ISA 2019, online il software di controllo per le dichiarazioni dei redditi

ISA 2019, l’Agenzia delle Entrate ha finalmente pubblicato il software di controllo per le dichiarazioni dei redditi 2019. Online dal 5 settembre, il modulo di controllo informa il contribuente di eventuali anomalie o incongruenze tra i dati della dichiarazione.

ISA 2019, online il software di controllo per le dichiarazioni dei redditi

ISA 2019, l’Agenzia delle Entrate ha reso noto con il comunicato stampa del 5 settembre che è finalmente online il software di controllo per le dichiarazioni dei redditi 2019.

Il software di controllo informa il contribuente della presenza di eventuali anomalie o incongruenze tra i dati presenti nel modello di dichiarazione e le indicazioni tecniche de “Il Tuo ISA 2019”.

Per verificare l’esattezza delle dichiarazioni contenenti allegati ISA bisogna installare l’applicazione, altrimenti il modello Redditi con allegati finisce tra le dichiarazioni non conformi.

In ogni caso il sistema di controllo dovrebbe segnalare questo tipo di risultato al contribuente.

ISA 2019, online il software di controllo per la dichiarazione dei redditi 2019

L’Agenzia delle Entrate ha messo fine alla trepidante attesa di imprese, professionisti e intermediari alle prese con le dichiarazioni dei redditi 2019.

L’attesa riguardava sia i contribuenti che utilizzano i software gratuiti dell’Agenzia delle Entrate sia la maggior parte di coloro che si avvalgono di programmi gestionali privati.

Finalmente è online il software di controllo per gli ISA 2019, informazione di cui disponiamo grazie al comunicato stampa del 5 settembre 2019 dell’Agenzia delle Entrate.

Il software “Procedura di controllo degli Indici Sintetici di Affidabilità allegati ai modelli Redditi 2019” è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate e informa il contribuente della presenza di eventuali anomalie o incongruenze tra i dati contenuti nel modello di dichiarazione e nei relativi allegati e le indicazioni tecniche de “Il tuo ISA 2019” e da quelle riguardanti i controlli telematici.

Tramite la funzione “Il tuo ISA 2019” si può compilare il modello relativo agli indicatori sintetici di affidabilità fiscale, e il software di controllo consente l’invio della dichiarazione dei redditi.

Grazie all’utilizzo di questo software di controlli, si potrà procedere alla verifica dei dati contenuti ne “Il Tuo Isa 2019”, così da essere certi dell’assenza di errori, omissioni o anomalie che potrebbero impedire la trasmissione telematica della dichiarazione dei redditi.

ISA 2019, col software di controllo è possibile inviare le dichiarazioni dei redditi

Grazie al rilascio del software di controllo sarà possibile procedere alla verifica di conformità della dichiarazione.

Per evitare il rischio che il modello Redditi “con allegati” finisca tra le dichiarazioni non conformi, è necessario installare l’applicazione del software appena rilasciato online.

Nel caso di dichiarazioni dei redditi prive degli allegati Isa, basterà installare solo la “Procedura di controllo Dichiarazioni”.

Qualora il modello Redditi “con allegati” dovesse finire tra le dichiarazioni non conformi, la procedura del software invia una segnalazione al contribuente.

A questo punto il contribuente dovrà verificare la segnalazione e correggere i dati, e poi finalmente potrà procedere con l’invio della propria dichiarazione dei redditi 2019.

Il comunicato stampa del 5 settembre dell’Agenzia delle Entrate ricorda, inoltre, che i termini di versamento che scadevano dal 30 giugno al 30 settembre 2019 sono stati differiti al 30 settembre 2019 a favore dei contribuenti che esercitano attività per le quali sono stati approvati gli ISA.

La dichiarazione dei redditi per il periodo di imposta 2018, invece, può essere presentata fino al 2 dicembre 2019, la scadenza infatti slitta di un paio di giorni poiché il 30 novembre cade di sabato.

Si tratta di un piccolo passo in avanti per la trasmissione delle dichiarazioni dei redditi, anche se il vero problema (che persiste) riguarda il software di calcolo, che continua a dare risultati sballati.

Continuano, infatti, le proteste dei commercialisti, che chiedono il rinvio o disapplicazione degli ISA 2019, ma si tratta di uno scenario alquanto improbabile.

Comunicato stampa AdE - 5 settembre 2019
Pubblicato il “pacchetto” dei controlli telematici ISA 2019

Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse per ricevere le news su Dichiarazione dei redditi

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \