Pinterest verso l’IPO: i dettagli

L’IPO di Pinterest alle porte: dopo la forte crescita degli ultimi anni la società sarà pronta alla quotazione in Borsa?

Pinterest verso l'IPO: i dettagli

L’IPO di Pinterest è alle porte.

Secondo alcune indiscrezioni di stampa, la società proprietaria del famoso motore di ricerca per immagini avrebbe già contattato Goldman Sachs e JP Morgan per essere seguita nel suo processo di quotazione a Wall Street.

L’IPO di Pinterest, hanno affermato diverse fonti a conoscenza della materia, verrà ufficializzata soltanto tra qualche mese, ma comunque entro la fine del 2019.

IPO Pinterest: i dettagli della quotazione in Borsa

Stando ai dettagli fino ad ora trapelati, l’IPO di Pinterest riuscirà a racimolare circa 1,5 miliardi di dollari. Per quel che riguarda la tempistica, hanno affermato le fonti anonime ascoltate, è probabile che le operazioni di quotazione inizieranno nella prima metà dell’anno.

In occasione dell’ultimo fundraising del 2017 Pinterest è stata valutata 12 miliardi di dollari, mentre soltanto a settembre scorso il numero dei suoi utenti attivi mensilmente è schizzato a 250 milioni.

La crescita registrata dal 2008 ad oggi è stata impressionante. Negli ultimi 12 mesi, solo per fare un esempio, la società ha messo a segno ricavi pari a 700 milioni di dollari (un balzo del 50% rispetto al pari periodo dell’anno precedente) soprattutto grazie al comparto advertising.

Fase delicata per i social network: il nodo privacy

L’IPO di Pinterest, hanno fatto notare diversi osservatori di mercato, arriverebbe in un momento particolare per le compagnie che operano nel comparto social.

Il riferimento è a Facebook o anche a Twitter, società che hanno dovuto fronteggiare diverse problematiche legate alla tutela della privacy degli utenti.

Per il momento, comunque, né Goldman, né JP Morgan né Pinterest hanno commentato le indiscrezioni sulla prossima IPO.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su IPO

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.