INPS, niente più PIN dal 1° ottobre: come accedere ai servizi?

Martino Grassi

26 Agosto 2021 - 12:28

condividi

Il Pin INPS non potrà più essere utilizzato per accedere ai servizi online dell’Istituto, a partire dal 1° ottobre cambiano le modalità di autenticazione: ecco come si potrà entrare sul sito.

INPS, niente più PIN dal 1° ottobre: come accedere ai servizi?

A partire dal 1° ottobre non sarà più possibile utilizzare il Pin INPS per accedere ai diversi servizi del portale dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, come ad esempio il “Fascicolo previdenziale del cittadino”, il “Reddito di emergenza” o il “Bonus servizi di baby sitting”.

La notizia viene comunicata direttamente dall’INPS attraverso il messaggio n° 2926 del 25 agosto, pubblicato sul sito ufficiale, in cui vengono anche anticipate quali saranno le nuove modalità di accesso accettate a partire dalla fine del mese. Ma vediamo cosa cambia dal 1° ottobre e come entrare sul portale INPS senza Pin.

INPS, niente più Pin per accedere

Dal 1° ottobre non si potrà più accedere al portale dell’INPS con il Pin. La decisione dell’Istituto, in linea con quanto previsto dal Decreto Semplificazioni 2020, ha come obiettivo quello di favorire il passaggio ai nuovi metodi di autenticazione, come il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), la Carta di Identità Elettronica (CIE) e la Carta Nazionale dei Servizi (CNS), abbandonando definitivamente il Pin, che già non veniva più rilasciato a partire dal 1° ottobre 2020.

I Pin già rilasciati resteranno dunque attivi fino al 30 settembre, dopo quella data smetteranno di funzionare, e saranno dismessi definitivamente. Inizialmente “l’accesso tramite PIN ai servizi online con profili diversi da quello di cittadino” sarebbe stato interrotto a partire dal 1° settembre, ma “a seguito delle richieste pervenute da parte degli interessati e delle esigenze organizzative rappresentate, si comunica che è consentito l’accesso ai servizi on line di rispettiva competenza mediante PIN con tutti i profili, fino al 30 Settembre 2021”.

Cosa cambia dal 1° ottobre

In sostanza, a partire dalla fine di settembre sia i cittadini che i professionisti intermediari, le aziende, le associazioni di categoria e la Pubblica Amministrazione non potranno più accedere ai servizi online dell’Istituto utilizzando il Pin in dotazione, ma si dovranno avvalere delle nuove modalità.

Dal 1° ottobre dunque si potrà accedere sul portale INPS solamente attraverso:

  • Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID),
  • Carta di Identità Elettronica (CIE)
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS)

Per accedere ai servizi INPS e per non interrompere la propria attività lavorativa i soggetti dovranno quindi munirsi di uno dei sistemi di autenticazione richiesti entro la fine del mese di settembre.

Argomenti

# INPS
# SPID

Iscriviti a Money.it