Germania, caos Covid e Merkel sotto accusa: cosa sta succedendo

Antonio Cosenza

1 Gennaio 2021 - 10:48

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Covid-19: in Germania coronavirus fuori controllo, a dicembre più morti che in tutta la pandemia. E la Merkel è sotto accusa per la campagna di vaccinazione.

Germania, caos Covid e Merkel sotto accusa: cosa sta succedendo

Tanto virtuosa nella prima fase, tanto criticata nella seconda: è questa lo stato attuale della Germania, dove la situazione sul fronte dei contagi e dei decessi appare ormai fuori controllo, con il Governo Merkel che è sempre più criticato dalla stampa.

Una situazione che potrebbe portare la Germania ad una proroga del lockdown nonostante l’inizio della campagna di vaccinazione, con i tedeschi che al momento sono tra gli Stati europei con il maggior numero di dosi di vaccino a disposizione.

In Germania stanno vivendo quanto successo in Italia specialmente durante la prima fase, con il contagio che si diffonde nelle RSA provocando un maggior numero di vittime. Per Angela Merkel - che ha già annunciato che non si candiderà più - il 2021 non è di certo iniziato nel migliore dei modi: vediamo nel dettaglio cosa sta succedendo in Germania sul fronte Covid-19 e quali decisioni potrebbero essere prese per affrontare la situazione.

Germania: a dicembre più morti per Covid che in tutto il 2020

Nelle ultime 24 ore in Germania sono stati registrati 32.552 nuovi positivi al Covid-19, mentre le vittime sono state 964.

I decessi totali sono saliti a 33.071. Fa riflettere che alla data del 30 novembre se ne contassero solamente 16.248; questo significa che a dicembre in Germania ci sono stati più decessi per Covid che per tutto il resto della pandemia.

La causa è che questa volta in Germania non sono riusciti a tener fuori il virus dalle RSA. Nel Land dell’Assia, ad esempio, l’86% del totale delle vittime si trovava nelle case di riposo.

Insomma, una situazione di allarme alla quale dovranno per forza seguire delle decisioni forti: ed è per questo che in Germania si comincia a parlare di una proroga del lockdown, il quale potrebbe essere esteso per tutto il mese di gennaio.

Una decisione che la Merkel sta maturando in queste ore, ma nel mentre deve guardarsi dagli attacchi della stampa riguardo a come si sta gestendo la campagna vaccinazioni.

Germania: la stampa contro la campagna vaccinazioni

Ad oggi in Germania sono state vaccinate circa 80 mila persone, rispetto alle 15 mila in Italia e appena 200 in Francia. La Germania quindi è tra i Paesi europei più avanti nella campagna vaccinazione ed è notizia dei giorni scorsi che i Governo ha stretto un accordo con Pfizer BioNTech per la fornitura di altre 30 milioni di dosi di vaccini rispetto a quelle già concordate con l’Unione Europea (il tutto senza trasgredire le norme dettate dall’UE).

Nonostante ciò la Merkel è sotto accusa e in queste ore sono diversi gli organi di stampa che si sono scagliati contro la gestione di questa delicata fase. Dopo gli elogi della prima fase ecco le accuse della seconda, con il virus che appare ormai fuori controllo e la Merkel che sta ricevendo sempre più pressioni riguardo alla necessità di acquisire il maggior numero di dosi possibili, e se necessario di farlo anche in autonomia.

Sia la Bild che il Der Spiegel chiedono più dosi già per l’immediato, così da evitare che il lockdown possa prolungarsi. Si lamenta anche un caos nell’organizzazione, con la Merkel che nei prossimi giorni dovrà dare risposte importanti all’opinione pubblica per quello che molto probabilmente è il momento più complicato della sua amministrazione.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories