Fortnite: hacker ruba e vende gli account su Instagram

Un massiccio attacco hacker a Fortnite sta portando alla vendita di numerosi account del popolare gioco Epic Games su Instagram. Il punto della situazione.

Fortnite: hacker ruba e vende gli account su Instagram

Fortnite è al centro di un attacco hacker: lo sparatutto free to play online ideato da Epic Games che appassiona milioni di utenti è al centro di un massiccio hackeraggio nelle ultime ore.

L’attacco si è concentrato su alcuni degli account più potenti e dotati degli oggetti più rari, ma quello che sorprende è proprio la modalità di vendita: Instagram.
Gli hacker starebbero sfruttando infatti il popolare social network per promuovere, sempre attraverso bot, l’acquisto degli account rubati commentando sia foto correlate al gioco e sia usando le popolari Instagram Stories, suscitando l’attenzione immediata degli utenti coinvolti degli addetti alla sicurezza del social network.

Per la seconda volta in una settimana infatti un social network appartenente a Mark Zuckerberg sarebbe al centro di un processo di hackeraggio, anche se indirettamente in questo caso, dopo la violazione di 50 milioni di account Facebook di pochi giorni fa.

Non è ancora chiaro come e quanto sia estesa questa rete di hacker, si parla di un folto numero di account violati (tra cui anche alcuni legati Spotify, il popolare servizio di musica in streaming).

Fortnite: quanto costa comprare un account hackerato

I prezzi proposti per un account Fortnite rubato variano per tutte le tasche: gli hacker propongono un listino che varia dai 5 agli 80 dollari per il possesso dei vari account, con abbonamenti molto simili a quelli di Netflix o Prime Video, assicurando per pochi dollari il possesso completo degli account violati. Attualmente gli hacker starebbero pubblicizzando, attraverso foto a stringhe di codice, tecnologie associate a un potente malware di nome Mirai, programmato proprio per operare nello specifico su dispositivi IoT.

Secondo il manifesto dei termini e condizioni di Instagram tale pratica è da rietnersi completamente illegale, e non è mancata dai vertici una promessa di intervento rivolta ad arginare il fenomeno nelle prossime ore. Fenomeno la cui portata non è ancora chiara, stando alle ultime dichiarazione riportate da Motherboard USA ad acquistare la maggior parte di account rubati da Fortnite sarebbero bambini che giocano ad avere la skill migliore.

Fortnite: problemi su iPhone? Ecco come risolverli

Iscriviti alla newsletter "Tech" per ricevere le news su Hacker

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.