Forex, dollaro-yen in discesa: disoccupazione in Giappone ai minimi dal 1995

I dati macroeconomici giapponesi pubblicati durante la notte hanno ridato vigore allo yen e la BoJ potrebbe rimandare ulteriori politiche espansive. Disoccupazione ai minimi da 20 anni, ecco come ha reagito il cambio USD/JPY e verso quali target si dirige

Forex, dollaro-yen in discesa: disoccupazione in Giappone ai minimi dal 1995

Una calma solo apparente sembra aleggiare sul mercato delle valute, i market mover della notte appena trascorsa hanno avuto notevole effetto sullo yen e il cambio USD/JPY ha ripreso a scendere prima del tanto atteso dicembre.

La spinta rialzista del dollaro statunitense in questi giorni sta venendo a mancare, il mercato è in attesa che vengano prese le grandi decisioni da parte delle banche centrali, in particolare aspetta il rialzo del tasso d’interesse della Federal Reserve. Nel frattempo la valuta nipponica ne approfitta e la major dollaro-yen perde altri 32 pip, ecco perché.

Giappone, migliora l’inflazione: il QE 2 nipponico può attendere a lungo

Nel corso della notte appena passata è stata pubblicata una lunga serie di importanti dati macroeconomici per il Giappone. L’inflazione ha dato lievi segnali di miglioramento passando dallo 0 al +0,3%, mentre l’indice dei prezzi al consumo calcolato nella sola Tokyo evidenzia come la capitale nipponica sia riuscita ad uscire dalla deflazione. La pazienza di Kuroda inizia ad essere premiata e, se l’inflazione continuerà a migliorare, la BoJ probabilmente eviterà ulteriori politiche monetarie espansive.

Disoccupazione ai minimi da 20 anni

La notizia principale, tuttavia, è quella che riguarda il tasso di disoccupazione: scendendo dal 3,4% al 3,1% contro ogni previsione, è stato raggiunto il livello minimo da 20 anni a questa parte. Nonostante gli scarsi volumi di questi giorni nel forex, questo ha generato un interessante movimento ribassista sul cambio dollaro-yen.

USD/JPY, analisi tecnica

L’impulso della divergenza sul MACD che avevamo individuato lo scorso 19 novembre ha dato i suoi frutti e la coppia USD/JPY si è mossa al ribasso, superando il supporto di 122.96. Dopo la pubblicazione dei dati macroeconomici della notte, il cambio ha rotto anche il livello di 122.54 e le prossime ore ci diranno se si tratta solamente di una falsa rottura o no.
Qualora la tendenza fosse confermata, potrebbe essere raggiunto nei prossimi giorni il target di 122.05, in direzione dell’importante supporto a quota 121.48. Viceversa, un rimbalzo sul supporto potrebbe ricondurre rapidamente verso le resistenze di 122.96 e 123.63: la spinta al ribasso in queste ore appare ancora debole e per questo motivo sarà opportuno osservare come si chiuderanno stasera le candele giornaliera e settimanale.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.