Fed, Powell: “Inflazione e occupazione ancora lontani da obiettivi”

Mario D’Angelo

23/02/2021

23/02/2021 - 18:44

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Powell, a differenza di Wall Street, non è preoccupato dalla reflazione. I livelli sono ancora lontani dagli obiettivi Fed.

Fed, Powell: “Inflazione e occupazione ancora lontani da obiettivi”

L’inflazione e l’occupazione degli Stati Uniti rimangono ancora ben al di sotto degli obiettivi della Federal Reserve, ma dai vaccini anti-Covid offrono speranza all’economia, che dovrebbe migliorare più avanti nel 2021. Lo ha detto il presidente Fed, Jerome Powell, in audizione in commissione bancaria al Senato USA.

Speriamo in un ritorno a condizioni più normali” già quest’anno, ha detto Powell martedì parlando davanti al Congresso.

Powell: tasso disoccupazione nasconde vera debolezza mercato del lavoro

La ripresa economica rimane discontinua e lontana dall’essere completa, e il cammino davanti a noi è altamente incerto”, ha detto Powell in audizione al Senato. Sul fronte del mercato del lavoro c’è stato del progresso sin dalla primavera, ha aggiunto il presidente Fed, ma milioni di americani rimangono senza lavoro.

La disoccupazione è scesa nettamente sin dai rimbalzi dell’anno scorso, ma il tasso rimane comunque al doppio dei suoi livelli di febbraio 2020. Ma secondo Powell la situazione sarebbe anche peggiore, poiché il tasso probabilmente sottovaluta la debolezza del mercato del lavoro.

La Fed ha tagliato i tassi d’interesse vicini allo zero nel marzo scorso (promettendoli di lasciarli così fino al 2022) e sta comprando ogni mese 120 miliardi di bond statali. Nel frattempo la Casa Bianca e il Congresso hanno approvato enormi pacchetti di aiuti, e ora i Democratici spingono per altri quasi $2.000 miliardi di ristori per lavoratori e aziende.

Powell non preoccupato da reflazione

Alcuni economisti hanno avvertito che l’inflazione potrebbe decollare una volta che i vaccini consentiranno la ripresa dei consumi e il governo continua a immettere stimoli all’economia, ma secondo Powell le dinamiche dell’inflazione, generalmente, “non cambiano dall’oggi al domani”. Nonostante le rassicurazioni della Fed, Wall Street è sempre più preoccupata dal rischio reflazione.

Per adesso, in ogni caso, l’economia è lontana dagli obiettivi di occupazione e inflazione della Fed, “e ci vorrà ancora del tempo per raggiungere progressi sostanziali”, ha spiegato Powell.

Vaccini infondo speranza, ripresa nel 2021, dice Powell

Dopo i ribassi “forti” di marzo-aprile 2020, “i prezzi al consumo hanno recuperato parzialmente terreno” nel resto dell’anno, ma in alcuni fra i settori più colpiti dalla pandemia “rimangono particolarmente deboli”, ha aggiunto il presidente Fed.

Jay Powell ha concluso il suo intervento con una nota positiva: “Non dobbiamo sottostimare le sfide che ci si parano davanti, ma gli ultimi sviluppi indicano un miglioramento dell’outlook nel corso dell’anno. In particolare, i progressi delle vaccinazioni dovrebbero aiutare il ritorno alla normalità”, ha aggiunto. “Nel frattempo, dovremmo continuare a seguire i consigli degli esperti sanitari di osservare le misure di distanziamento sociale e indossare le mascherine”.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories