Euro-Dollaro: guerra commerciale e manovra Italia complici del calo

Le quotazioni del cambio principale continuano il loro calo, complici la guerra commerciale Stati Uniti - Cina e la paura per la manovra italiana

Euro-Dollaro: guerra commerciale e manovra Italia complici del calo

Continua il calo del cambio Euro-Dollaro. Il rimbalzo del biglietto verde è dovuto principalmente alle aspettative degli investitori sulla questione della guerra commerciale fra Usa e Cina.

Parallelamente le valute rifugio, in primis il franco svizzero, zoppicano grazie agli sviluppi positivi dei negoziati di scambio tra Washington e Tokyo.

L’euro invece continua a perdere terreno tornando in prossimità dei minimi segnati lo scorso agosto soprattutto a causa delle forti preoccupazioni sulla manovra di spesa annunciata dal governo italiano. I rendimenti sui Bund tedeschi a due anni sono in discesa dalla scorsa settimana e si trovano in territorio negativo (-0,56%) mentre i Btp a due anni prezzano uno yield in aumento di 75 punti base a 1,5%.

Secondo Arnaud Masset, analista di Swissquote, questo calo delle quotazioni avrà vita breve: “Per il momento e per i prossimi giorni crediamo che prevarranno prudenza e avversione al rischio dal momento che gli investitori si stanno focalizzando sull’Italia, mentre la guerra commerciale tra gli Usa e i suoi partner principali potrebbe fornire segnali di schiarita.”

“Riteniamo che la situazione italiana possa migliorare anch’essa nelle prossime settimane, portando con sé un rimbalzo dell’euro.”, conclude Masset.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Euro-Dollaro (EURUSD)

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.