Ethereum, nuovo record storico: sopra $3.000 per la prima volta. Quali prospettive?

Pierandrea Ferrari

3 Maggio 2021 - 10:32

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Ethereum, prima Altcoin per capitalizzazione di mercato, ha segnato un nuovo record oltre i 3.000 dollari. A tirare la volata della crypto anche la Banca europea per gli investimenti (Bei), che secondo le ultime indiscrezioni potrebbe lanciare a stretto giro un bond digitale sulla rete blockchain dell’asset.

Ethereum, nuovo record storico: sopra $3.000 per la prima volta. Quali prospettive?

Un nuovo record per Ethereum, la prima Altcoin per capitalizzazione di mercato. La crypto dell’omonima piattaforma decentralizzata è arrivata a rompere per la prima volta nella storia la soglia dei 3.000 dollari, consolidando il trend rialzista dell’ultima settimana.

Dietro la fiammata del token, secondo gli analisti, ci sono alcune indiscrezioni sulle prossime manovre della Banca europea per gli investimenti (Bei), che potrebbe lanciare a stretto giro un bond digitale da due anni sulla rete blockchain di Ethereum.

Ethereum, nuovo record sopra i 3.000 dollari

Al momento della scrittura la crypto viene scambiata a 3.144 dollari, in rialzo del 6,5% sulla quotazione di ieri. Grazie all’ultimo balzo la capitalizzazione di mercato dell’Altcoin è salita fino a 362,4 miliardi, alle spalle del solo Bitcoin, ormai stabilmente sopra i 1.000.

Il nuovo record corona una settimana di ripetute spinte rialziste, dopo che l’effetto (scemato) dell’Ipo Coinbase e il piano di Biden di rivedere al rialzo la tassazione sui profitti finanziari negli Stati Uniti avevano frenato la divisa digitale.

Tra gli indiziati per il pump del prezzo di Ethereum c’è, come accennato, la Bei, che potrebbe sfruttare la blockchain della crypto per lanciare un bond digitale da due anni e dal valore di 100 milioni di euro. Il progetto, secondo le indiscrezioni raccolte dall’agenzia di stampa Reuters, vedrà la collaborazione di Goldman Sachs, Santander e Société Générale, e sarà condotto in partnership con la Banca di Francia.

Ma gli investitori, indubbiamente, devono essersi fatti ingolosire anche dal prezzo di saldo della crypto, che nel pieno della spirale ribassista di due settimane fa era arrivata a picchiare sulla soglia dei 2.200 dollari, quotazione sufficientemente bassa per innescare un’altra ondata di buy.

Ethereum, +330% da inizio 2021

In attesa di prossime evoluzioni, l’effetto Bei porta Ethereum in rialzo del 330% su base year-to-date, e del 1397% anno su anno. A contribuire anche le attese relative all’upgrade della piattaforma, che con il passaggio ad un meccanismo proof-of-stake dovrebbe assicurare maggiore sicurezza e scalabilità della rete.

Ethereum verso i 5.000 dollari?

Ora, spostandoci sul campo delle previsioni, diversi analisti - tra cui il CEO e fondatore del Global Payment Mercuryo, Petr Kozyakov - concordano sul fatto che Ethereum potrebbe raggiungere i 5.000 dollari nel lungo termine.

Allo stato attuale, chi compra Ethereum lo fa ad un prezzo quasi quadruplo rispetto a quello pagato da chi detiene già l’asset, mediamente 802 dollari. Se, come sostenuto dagli analisti, la crypto dovesse arrivare a toccare i 5.000 dollari, allora gli investitori arriverebbero a pagare fino a 5 volte il prezzo medio sostenuto dai detentori dell’asset, considerando che quest’ultimo arriverà a muoversi giocoforza verso i 1.000 dollari.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.