Erg: Green Bond fa il pieno di ordini

Richieste a oltre 6 volte l’importo offerto per il nuovo Green Bond di Erg. “L’operazione conferma ancora una volta la grande fiducia degli investitori verso Erg”, ha l’Ad Luca Bettonte.

Erg: Green Bond fa il pieno di ordini

Dopo Terna (Terna: boom di ordini per il nuovo Green Bond), anche il Green Bond di Erg registra un forte interesse da parte degli investitori.

La società ligure ha annunciato di aver completato il collocamento di un prestito obbligazionario per 500 milioni di euro della durata di 6 anni a tasso fisso.

L’obbligazione, emessa nell’ambito del Programma Euro Medium Term Notes da 1 miliardo di euro, ha assunto la forma del Green Bondpoiché destinato a finanziare o rifinanziare progetti di generazione di energia da fonti rinnovabili, eolica e solare del Gruppo.

Green Bond Erg: richieste superano di 6 volte importo offerto

Il prestito, rivolto esclusivamente a investitori istituzionali dell’Euromercato, ha ricevuto richieste pari a oltre 6 volte l’ammontare delle obbligazioni offerte.

Le obbligazioni, che hanno un taglio unitario minimo di 100 mila euro, pagano una cedola lorda annua al tasso fisso dell’1,875% e sono state collocate a un prezzo di emissione pari al 99,674% del valore nominale.

È previsto che Fitch Ratings attribuisca all’emissione un rating pari a “BBB-".

Bettonte: grande fiducia verso Erg

«L’emissione del primo Green Bond da parte di Erg – ha commentato Luca Bettonte, Amministratore delegato di Erg- s’inquadra nella nostra strategia che prevede la progressiva evoluzione della struttura finanziaria del Gruppo da Project a Corporate Financing, coerentemente con il cambiamento prospettico dell’industry e con lo sviluppo atteso del nostro portafoglio di generazione”.

“L’operazione –prosegue il manager- conferma ancora una volta la grande fiducia degli investitori verso Erg, e come il forte orientamento del nostro modello di business allo sviluppo sostenibile sia riconosciuto e valorizzato anche dal mercato finanziario».

L’operazione di collocamento è stata curata da Banca IMI, Barclays, BNP Paribas, Crédit Agricole, Mediobanca e UniCredit in qualità di Joint Bookrunner e da ING in qualità di Co-Lead manager.

BNP Paribas ha agito in qualità di Rating Advisor e Co-Green Structuring Advisor mentre Crédit Agricole Corporate and Investment Bank ha agito in qualità di Green Structuring Advisor e Co-Rating Advisor.

Iscriviti alla newsletter Risparmio e Investimenti

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.