Green bond

Green bond è un inglesismo che sta ad indicare le obbligazioni verdi.
All’inizio ad emettere questa particolare tipologia di obbligazioni erano essenzialmente istituzioni finanziarie sovranazionali come la Banca mondiale o la Banca Europea per gli Investimenti, ma nel tempo si è aperta la concessione anche ad aziende private, municipalità e altri enti statali.

Sono obbligazioni emesse per finanziare progetti di influenza sociale, ambientale e legati al tema della sostenibilità quali ad esempio efficienza energetica, energie rinnovabili, uso sostenibile di terreni, trattamento dell’acqua e dei rifiuti.

Una criticità legata ai green bond è la mancanza di uno standard globale per certificare come “verdi” queste obbligazioni; nel 2017 un primo passo è stato fatto al riguardo da International Capital Market Association (ICMA) che ha individuato linee guida e 4 principi per questi bond:

  1. Chiarezza sulla destinazione dei proventi da chi emette il titolo;
  2. Procedimenti particolari nella valutazione e selezione dei progetti secondo particolari categorie;
  3. Trasparenza;
  4. Report sull’andamento di realizzazione dei progetti.

I green bond, essendo obbligazioni, sono trattati sul mercato MOT e sull’ExtraMOT dal 2017 con un loro particolare segmento su entrambi i mercati.

Green bond, ultimi articoli su Money.it

Ordini record per il primo green bond dell’UE: i dettagli

Violetta Silvestri

12 Ottobre 2021 - 15:33

Ordini record per il primo green bond dell'UE: i dettagli

L’UE ha emesso il primo green bond per finanziare la transizione energetica nell’ambito del NextGenerationEU. L’obbligazione verde, la più grande mai emessa al mondo, ha ottenuto richieste record.

Perché la sostenibilità è l’affare del secolo

Massimo Degli Esposti

25 Aprile 2021 - 06:00

Perché la sostenibilità è l'affare del secolo

Fa boom la raccolta dei fondi «green», ma è polemica sui criteri ESG, non sempre rispettati. Sec e PRI pensano a una stretta. Tuttavia la sostenibilità sarà l’affare del secolo