Disoccupazione, in USA è ai minimi storici: 3,6%

Negli Stati Uniti aumentano i posti di lavoro, la disoccupazione è al livello più basso da 50 anni

Disoccupazione, in USA è ai minimi storici: 3,6%

263.000 posti di lavoro in più nel mese di aprile, con un tasso di disoccupazione in calo al 3,6%. Si tratta del livello di disoccupati più basso registrato negli ultimi 50 anni in USA, ovvero dal dicembre 1969.

Lo rilevano i dati diffusi dall’ufficio statistiche del Dipartimento del Lavoro statunitense, pubblicati nei giorni scorsi. Il mese di marzo risulta il 103° periodo di crescita consecutiva dell’occupazione nel Paese.

Negli Stati Uniti cresce l’occupazione, 263 mila posti in più

Negli USA, l’occupazione è tornata a crescere in maniera esponenziale, dopo la brusca frenata registratasi nel mese di febbraio, quando i posti di lavoro in più furono soltanto - si fa per dire - 33.000. Nei mesi precedenti, quelli di dicembre e gennaio, l’economia statunitense aveva registrato 500.000 posti di lavoro in più.

Gli analisti per aprile 2019, avevano previsto 190.000 posti di lavoro in più e un tasso di disoccupazione pari al 3,8%. Contro ogni aspettativa più rosea, il quarto mese dell’anno ha registrato più 263 mila posti ed è stato un toccasana anche per il tasso di disoccupazione che è sceso al 3,6%. Per più di un anno si era mantenuto stabile tra il 4% e il 3,7%.

Anche la produttività dei lavoratori (produzione di beni e servizi di ciascun lavoratore sul posto di lavoro) ha subito un aumento del 2,4%, nel corso dell’ultimo anno. Si tratta della crescita più alta osservata dal 2010.

I lavoratori statunitensi hanno visto anche rigonfiamenti della propria busta paga. L’entità dei salari orari, nel mese di aprile, è cresciuta di 6 centesimi, raggiungendo quota 27,77 dollari l’ora.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.