Diamond Princess, un aereo per riportare in patria gli italiani bloccati sulla nave

Il ministro Di Maio ha annunciato un volo per riportare in patria i 35 italiani bloccati

Diamond Princess, un aereo per riportare in patria gli italiani bloccati sulla nave

I passeggeri italiani della Diamond Princess verranno presto rimpatriati attraverso un ponte aereo, ha annunciato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. Intanto sulla nave da crociera, bloccata da settimane al largo del Giappone, sono stati registrati altri 70 casi di Covid-19, la malattia trasmessa dal coronavirus.

Coronavirus, nuovi contagi sula Diamond Princess

Con gli ultimi casi confermati, è passato a 355 il numero di passeggeri contagiati sulla Diamond Princess. La nave è stata bloccata due settimane fa dopo che un passeggero, sbarcato a Hong Kong, è risultato positivo al test del coronavirus.

Da allora, nessuno è stato più fatto scendere. La nave, i cui passeggeri sono 3.600, è ferma a Yokohama, in Giappone.

Diamond Princess, Di Maio: “Aereo per italiani”

I 35 italiani presenti a bordo sono risultati invece tutti negativi. Il ministro Di Maio, domenica 16 febbraio, ha infine fatto sapere che è stato appena deciso, assieme al commissario straordinario Angelo Borrelli e al ministro della Salute Roberto Speranza, un volo per rimpatriare i cittadini. Lo ha annunciato Di Maio su Facebook.

Dopo aver riportato Niccolò dalla sua famiglia, ci siamo messi subito al lavoro per i 35 italiani bloccati”, ha scritto il ministro. Gli italiani della Diamond Princess sono prevalentemente membri dell’equipaggio (fra cui il capitano). Di Maio non ha fornito dettagli su tempi e modalità di rimpatrio, e non ha spiegato se anche loro saranno posti a quarantena. “Siamo pronti a proteggerli” ha dichiarato Di Maio, presente ieri a Pratica di Mare.

Stati Uniti si mobilitano per i 400 passeggeri

Intanto gli Stati Uniti si sono mobilitati per riportare in patria i 400 americani bloccati sulla Diamond Princess. “Riconosciamo che è stata un’esperienza stressante e da parte nostra abbiamo impiegato ogni sforzo possibile per farti tornare in modo sicuro e rapido dalla tua famiglia e i tuoi amici negli Stati Uniti”, esordisce la lettera inviata ad ognuno dei passeggeri statunitensi della nave da crociera.

Per loro è già previsto un periodo di quarantena nella base aerea di Travis in California o Lackland in Texas.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Coronavirus

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.