Credito Adesso Evolution: requisiti e come fare domanda per finanziamenti a tasso zero

Fabio Pasinetti

01/02/2021

01/02/2021 - 10:08

condividi
Facebook
twitter whatsapp

A partire da oggi, 1° febbraio 2021, è possibile nuovamente presentare domanda per l’ottenimento di finanziamenti per imprese e partite Iva. Ecco come fare e quali requisiti occorrono.

Credito Adesso Evolution: requisiti e come fare domanda per finanziamenti a tasso zero

Il bando Credito Adesso Evolution riparte con lo stanziamento di 295 milioni di euro per le imprese con sede in regione Lombardia. I fondi, gestiti da Finlombarda, saranno a disposizione per le esigenze di liquidità delle aziende.

La misura di finanza agevolata è stata introdotta con grande successo a maggio 2020 ed è stata ripetuta successivamente lo scorso settembre. La riapertura dello sportello in programma oggi, 1° febbraio 2021, alle ore 10:30 rappresenta la terza edizione del bando.

Scopriamo dunque come presentare domanda ed ottenere i finanziamenti a tasso zero.

Credito Adesso Evolution: come funziona il bando

La misura di finanza agevolata è strutturata come un co-finanziamento di Finlombarda e un istituto bancario convenzionato (50%-50% o 40%-60%). A fronte della delibera positiva di entrambi i co-finanziatori, sul tasso di interesse quotato dalla banca, Finlombarda eroga un contributo a fondo perduto a saldo degli oneri finanziari, fino a un massimo del 3%.

Il finanziamento si configura dunque come un mutuo a tasso zero senza ulteriori voci di costo (spese di istruttoria, costi per la garanzia, spese di incasso rata ecc.). L’agevolazione è ricompresa nel Quadro Temporaneo degli aiuti di Stato (Temporary Framework), non grava quindi nel regime de minimis.

L’obiettivo che si prefigura il legislatore lombardo, attraverso il Credito Adesso Evolution, è il sostegno al fabbisogno di capitale circolante delle imprese. Infatti, a fronte dell’emergenza epidemiologica determinata dal coronavirus, le esigenze di liquidità delle imprese sono aumentate in maniera significativa.

Credito Adesso Evolution: chi può presentare domanda

Il bando si rivolge alle imprese, in qualsiasi forma costituite, attive da almeno 24 mesi e appartenenti ai settori segnalati da Finlombarda:

  • manifatturiero,
  • servizi alle imprese,
  • costruzioni,
  • commercio all’ingrosso,
  • commercio al dettaglio, alloggio,
  • attività dei servizi di ristorazione e somministrazione,
  • stabilimenti termali,
  • parchi di divertimento,
  • servizi di asili nido e assistenza diurna per minori disabili.

Possono inoltre presentare domanda gli studi associati e le partite iva attivi da almeno 24 mesi. Per entrambe le categorie si richiede di avere una media ricavi nell’ultimo biennio di almeno 72.000€.

Tutte le domande sono soggette a un istruttoria economico-finanziaria volta ad verificare la solvibilità dell’impresa richiedente il finanziamento.

Finanziamenti fino a 1,5 milioni di euro

L’importo del finanziamento è compreso tra 30 mila e 800 mila euro per le pmi e tra 100 mila e 1,5 milioni di euro per le midcap. Per i professionisti e gli studi associati il finanziamento può essere tra 18 mila e 200 mila euro.

In ogni caso, che si tratti di aziende o di professionisti, l’importo del finanziamento non può eccedere il 25% della media dei ricavi tipici, risultante dagli ultimi due esercizi contabilmente chiusi alla data di presentazione della domanda.

La durata del finanziamento è di massimo 72 mesi con un preammortamento fino a 24 mesi. Il rimborso è previsto amortizing, con rate semestrali a quota costante e scadenze fisse ad aprile e ad ottobre di ogni anno.

Come ottenere i finanziamenti a tasso zero di Finlombarda

La domanda di Credito Adesso Evolution deve essere presentata esclusivamente attraverso il portale dedicato a partire dalle ore 10:30 di lunedì 1’ febbraio 2021.

Una volta protocollata la domanda di ammissione la stessa subirà una procedura valutativa a sportello. Il criterio di giudizio, oltre che di sostenibilità economico-finanziaria del richiedente, sarà anche cronologico, fino all’esaurimento dei fondi previsti.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories