Covid: record di morti in Russia, negli Usa già vaccinate 1 milione di persone

Alessandro Cipolla

24/12/2020

26/08/2021 - 09:57

condividi

In Russia nuovo triste record di contagi e morti in un solo giorno, mentre negli Stati Uniti sono già oltre 1 milione le persone che hanno ricevuto il vaccino anti-Covid.

Mentre in molti Paesi ha già preso il via la campagna per la vaccinazione di massa al Covid, in Italia il V-day ci sarà il 27 novembre in contemporanea con il resto dell’UE, questa seconda ondata sta continuando a battere tristemente record su record.

Questa volta è toccato alla Russia superare il picco dei nuovi contagi e dei morti in un solo giorno, con Mosca che per il periodo delle festività ha scelto di non adottare nessun lockdown ma ha solo introdotto alcune limitazioni per quanto riguarda gli orari dei bar e ristoranti che devono chiudere alle ore 23.

Nelle ultime 24 ore, in Russia si sono registrati 29.935 nuovi contagi e 653 morti, facendo così salire il totale da quando è iniziata la pandemia a quasi 3 milioni di casi e oltre 50.000 decessi a causa del Covid.

Nel frattempo in Russia è già partita a inizio mese anche la campagna di vaccinazione che finora ha riguardato, stando però a dati fermi allo scorso 14 dicembre, circa 200.000 cittadini russi pari allo 0,14% della popolazione.

Dove la somministrazione del vaccino anti-Covid sembrerebbe procedere spedita è negli Stati Uniti: il siero è già stato somministrato a oltre 1 milione di persone, con il prossimo presidente Joe Biden che si è fatto iniettare la sua dose in diretta TV.

L’allerta negli Usa sul fronte coronavirus rimane comunque sempre molto alta: stando ai dati relativi al 23 dicembre, in un solo giorno si sono registrati Oltreoceano quasi 228.000 nuovi casi e oltre 3.400 morti.

Argomenti

# Russia

Iscriviti a Money.it