Covid, ritorno alla normalità tra maggio e giugno: l’annuncio del Ministro Franco

Antonio Cosenza

23/03/2021

13/04/2021 - 16:39

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il Ministro dell’Economia ha fatto chiarezza su quando ci sarà il ritorno alla normalità: primo allentamento dei divieti dopo Pasqua, solo tra maggio e giugno ci sarà il via libera agli spostamenti.

Covid, ritorno alla normalità tra maggio e giugno: l'annuncio del Ministro Franco

Il Ministro dell’Economia, Daniele Franco, ha parlato di un possibile allentamento di divieti e restrizioni imposte dagli ultimi decreti del Governo Draghi.

Gli italiani attendono con ansia un ritorno alla normalità: a tal proposito, il Governo Draghi sembra aver le idee chiare su quando potrà esserci, tant’è che il nuovo Ministro dell’Economia e delle finanze ne ha parlato in un evento Bloomberg facendo un po’ di chiarezza in merito.

La situazione oggi è ancora complicata, tant’è che ci sono Regioni dove la situazione negli ospedali è oltre la soglia critica (vedi, ad esempio, la Puglia). Sembra di ripercorrere le stesse tappe del lockdown di marzo scorso, quando gli italiani dovettero aspettare fino alla metà di maggio per un ritorno graduale alla normalità.

Quanto dovremo aspettare adesso? Il Ministro dell’Economia ha risposto a questi dubbi, facendo intravedere una luce in fondo a questo lungo “tunnel”.

Covid: quando verranno allentate le restrizioni

Il Ministro dell’Economia, Daniele Franco, ha partecipato ad un evento Bloomberg dove ha risposto alle domande riguardanti le restrizioni imposte dal Governo per la limitazione dei contagi da Covid.

A tal proposito, il Ministro intravede dei segnali positivi, ed ha “confessato” che l’intenzione del Governo è quella di procedere con un primo allentamento delle restrizioni già dopo Pasqua (la quale, invece, sarà blindata).

Il Ministro non è sceso nel dettaglio, ma è ormai certo - in quanto già confermato dal Presidente del Consiglio, Mario Draghi - che le prime attività a riaprire saranno le scuole, almeno fino alla secondaria di primo grado. Nel frattempo, in base all’andamento dei contagi si potrà pensare ad un ulteriore allentamento che tuttavia vedrà il ritorno alla normalità non prima di maggio.

Com’è stato per il primo lockdown, infatti, il Governo sembra intenzionato ad aspettare fino alla metà di maggio per la fine di alcune restrizioni, come ad esempio per gli spostamenti tra Regioni o per eliminare il coprifuoco. Lo scorso anno la fase due iniziò ufficialmente il 18 maggio: il Ministro dell’Economia ritiene che anche questa volta sarà così, sottolineando che “si andrà verso la normalità a maggio e giugno, grazie anche alle condizioni climatiche”.

Ci aspetta, quindi, almeno un altro mese di restrizioni, con un primo allentamento dopo Pasqua che non sarà comunque sufficiente per parlare di “ritorno alla normalità”.

Il Ministro dell’Economia annuncia nuovi aiuti

Il Decreto Sostegni è stato pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale, ma il Governo sta già pensando ad un nuovo provvedimento con il quale riconoscere ulteriori aiuti alle imprese.

Dopo il DL Sostegni verranno introdotte ulteriori misure “nelle prossime settimane”; l’appuntamento è con la presentazione del DEF in Parlamento, quando - come confermato da Draghi - verrà anche richiesta l’autorizzazione per un nuovo scostamento di bilancio. Ma questa dovrebbe essere l’ultima tranche di aiuti, in quanto entro la fine dell’anno si prevede “un ritorno alla normalità”.

Lato PIL, il Ministro dell’Economia ha confermato il calo del primo trimestre dell’anno ma si è detto fiducioso per i prossimi mesi; il Governo, infatti, si aspetta una ripresa nel secondo trimestre e persino “un’accelerazione nel terzo e nel quarto”.

Per questo motivo, il Ministro dell’Economia si aspetta di “terminare con le misure di sostegno all’economia verso la fine dell’anno”, rassicurando però gli italiani rispetto al fatto che si tratterà di “un’uscita graduale”.

Argomenti

# Italia

Iscriviti alla newsletter

Money Stories