Covid, in Francia è già nuova ondata: nuove restrizioni in arrivo

Mario D’Angelo

11 Luglio 2021 - 17:57

condividi

Per il ministro della Salute francese nel Paese transalpino è già arrivata la nuova ondata Covid e bisogna agire al più presto per impedire un incremento del carico ospedaliero.

Covid, in Francia è già nuova ondata: nuove restrizioni in arrivo

La Francia si trova all’inizio di una nuova ondata di coronavirus. Lo ha dichiarato il ministro della Salute Olivier Véran nel corso di un’intervista a Radio J e ripreso da Le Figaro. Con l’attuale ripresa dei contagi dovuta alla propagazione della variante Delta, secondo il ministro la situazione attuale “ricorda in qualche modo un’ondata epidemica”.

Nel Paese ora si comincia seriamente a temere anche una nuova tornata di restrizioni, e sale l’attesa per il discorso del presidente della Repubblica Emmanuel Macron, fissato per lunedì 12 luglio.

La Francia, sin dall’estate 2020, è stata spesso anticipatrice delle scelte effettuate in Italia.

In Francia è già nuova ondata

Il carico ospedaliero per il momento non aumenta, ma succederà la stessa cosa dell’estate scorsa, ovvero che i giovani infetteranno i meno giovani e, poiché non tutti sono vaccinati, avremo un incremento della pressione sanitaria, un incremento dei casi gravi e delle ospedalizzazioni”, ha spiegato Véran.

Sabato scorso in Francia si sono registrati 4.700 nuovi casi, che però “potrebbero diventare 6.000 entro una settimana, 10.000 in 15 giorni e salire a 20.000 entro l’inizio di agosto se non agiamo subito”, ha proseguito il ministro della Salute francese.

Francia verso obbligo vaccinazione medici

Secondo gli scienziati francesi, per fermare la variante Delta sarebbe necessario vaccinare il 95% della popolazione, e non più il 70% come per il ceppo originario. In Francia circa metà della popolazione ha ricevuto almeno una dose, mentre il 40% è completamente vaccinato. Il Governo punta a raggiungere i due terzi della popolazione completamente vaccinata - 35 milioni di persone - entro la fine di agosto.

L’Alta Autorità della Salute francese (HAS) ha detto che le vaccinazioni dovrebbero essere rese immediatamente obbligatorie per medici e altri operatori che entrano a contatto con persone vulnerabili al Covid-19.

Con i casi in aumento dopo una serie di riaperture, Macron delineerà le prossime mosse contro la pandemia in un intervento televisivo lunedì sera.

Iscriviti a Money.it