Così vogliono limitarci i prelievi dal Bancomat

Elisa Corpolongo

13/05/2021

17/05/2021 - 10:38

condividi

Nuovi limiti (e costi più alti) in arrivo per i prelievi dagli sportelli Bancomat ATM: il motivo è scoraggiare l’uso del cash e invogliare ad utilizzare le nuove tecnologie.

Così vogliono limitarci i prelievi dal Bancomat

Gli sportelli Bancomat cominciano a chiudere.

L’idea è quella di limitare i prelievi di contanti dagli sportelli Bancomat; per questo molti istituti bancari inizieranno ad applicare commissioni più alte sul prelievo di contanti da ATM.

Questo vuol dire che al titolare di una carta o del conto si applicherà una commissione sul prelievo del cash più cara rispetto a quanto avviene ora. Per di più, la commissione sarà decisa autonomamente dalla banca proprietaria dello sportello. Ciò significa che la commissione sul prelievo potrebbe variare in modo considerevole a seconda dello sportello che si utilizza.

Favorire l’uso del pagamento elettronico e scoraggiare i pagamenti cash tra privati e nei negozi: questo è il motivo per cui si vuole limitare i prelievi dal Bancomat di soldi contanti. Già nel breve futuro, i limiti sui prelievi saranno realtà e così anche i costi aggiuntivi che scoraggeranno i clienti degli istituti di credito a scegliere i contanti piuttosto che i pagamenti elettronici.

Limite dei prelievi dal Bancomat: da quando aumenterà la commissione

Il limite dei prelievi da ATM e il pagamento di commissioni sul ritiro di soldi cash dallo sportello Bancomat potrebbe essere attivo già da luglio 2021. Dall’estate perciò, prelevare contante potrebbe essere sempre più difficile e soprattutto più costoso.

Il progetto di revisione dei costi del prelievo dall’ATM è al vaglio di un’istruttoria dell’Antitrust. Se il modello dovesse essere approvato, già da luglio potrebbero vedersi attuati i cambiamenti sul prelievo di contante. Ciò significa che il cliente potrebbe doversi ritrovare a pagare non più una commissione interbancaria (eventualmente) prevista dal contratto stipulato con l’istituto di credito cui fa riferimento, ma una commissione di diverso importo a seconda dell’ATM da cui sta prelevando del contante. Il costo della commissione sarebbe a totale discrezione della banca che possiede l’ATM.

Limite dei prelievi dal Bancomat: perché ci limitano e si paga di più

Un dato di fatto è che a causa dell’enorme processo tecnologico in corso, anche gli istituti di credito si stanno dirigendo verso nuovi strumenti digitali che si svolgono sempre di più online e sempre meno in presenza. La digitalizzazione degli istituti bancari non sta avvenendo solo in Italia, ma è un processo che coinvolge tutta l’Europa.

Da luglio 2021 non saranno soltanto molti Bancomat e molte casse automatiche a chiudere, ma anche diverse filiali di vari istituti bancari. Questo non solo per scoraggiare l’uso del contante nelle transazioni economiche, ma anche per invogliare l’uso di operazioni online che potranno comodamente essere svolte tramite App scaricabili sullo smartphone personale, anziché recarsi nella sede del proprio istituto di riferimento.

Il motivo che c’è alla base del limitare i prelievi dal Bancomat è che si vuole eliminare sempre di più lo strumento di pagamento tramite cash.

Così facendo (eliminando quindi la possibilità di pagamenti tramite contante) ogni transazione, sia tra privati, sia in negozi, sarebbe per forza tracciata. Si eliminerebbe così la possibilità di compravendite e pagamenti in nero.

Prelievi dal Bancomat più costosi: ecco come evitare di pagare le commissioni

Il primo modo, quello ovvio, di evitare commissioni salate sui prelievi da sportelli ATM è utilizzare sistemi di pagamento elettronici e digitali. Ciò significa accettare di ridurre l’utilizzo del contante.

Tuttavia, un secondo punto da tenere considerazione per evitare di pagare le commissioni potrebbe essere l’apertura di un conto corrente presso un istituto bancario con molti sportelli Bancomat, o almeno con un maggior numero di ATM diffusi nel territorio. Questo perché si suppone che le banche non applicheranno commissioni sui prelievi ai propri clienti se questi utilizzano sportelli Bancomat del circuito cui fanno riferimento.

Sebbene questo vada a svantaggio delle piccole banche, può essere un piccolo escamotage per evitare salate commissioni sul prelievo da ATM.

Argomenti

# Banche
# ATM

Iscriviti a Money.it