Cosa riapre a maggio? E a giugno? Il nuovo calendario aperture

Fiammetta Rubini

18 Maggio 2021 - 10:36

condividi

Ecco tutte le nuove date delle riaperture: ristoranti, palestre, piscine al chiuso, centri commerciali e matrimoni, quando si riparte secondo il nuovo decreto.

Cosa riapre a maggio? E a giugno? Il nuovo calendario aperture

È cambiato il calendario riaperture rispetto a quanto previsto dal precedente decreto-legge del 26 aprile. Alla luce del miglioramento dei dati il Consiglio dei Ministri ha firmato un nuovo decreto riaperture atteso in Gazzetta Ufficiale per oggi e che produrrà i suoi effetti già da mercoledì 19 maggio con il posticipo del coprifuoco alle 23.

Dai ristoranti alle palestre, passando per feste di matrimonio e centri commerciali, ecco cosa riapre a maggio, a giugno e a luglio e le date di riapertura secondo il nuovo cronoprogramma approvato dal governo.

Cosa riapre a maggio

Il nuovo calendario riaperture parte con lo slittamento del coprifuoco di un’ora (verrà posticipato ancora e poi abolito a giugno). Anticipata a maggio la ripartenza delle palestre al chiuso e fissata finalmente la riapertura dei negozi nei centri commerciali il fine settimana.


Ecco le date da tenere a mente:

19 maggio
Nuovo orario coprifuoco dalle 23 alle 5

22 maggio
Riaprono i centri commerciali, i mercati, le gallerie e i parchi commerciali nel weekend e nei giorni festivi e prefestivi, e gli impianti di risalita nelle località di montagna.

24 maggio
Riaprono le palestre e i centri sportivi al chiuso (ma non le piscine), che secondo il precedente decreto avrebbero riaperto i battenti il 1° giugno.

Cosa riapre a giugno e luglio: date

1 giugno
Riaprono i ristoranti e i bar al chiuso: si potrà prendere il caffè al bancone e pranzare nelle sale interne dei locali. Il servizio al tavolo al chiuso sarà effettuato dalle 5 alle 18.

Si può tornare ad assistere a manifestazioni ed eventi sportivi di livello agonistico all’aperto con una capienza non superiore al 25% di quella consentita e con non più di 1000 persone.

7 giugno
Il coprifuoco viene spostato a mezzanotte.

15 giugno
Si può tornare a festeggiare i matrimoni e le cerimonie con ricevimenti e banchetti anche al chiuso, ma per partecipare sarà richiesto il green pass. Bisognerà quindi avere il certificato che attesta di essere vaccinati, tamponati o guariti dal Covid-19. Sarà il Cts a definire il numero massimo di partecipanti per gli eventi all’aperto e al chiuso.

Nella stessa data riaprono i parchi tematici e di divertimento, i convegni e i congressi (sempre con possibilità di ingresso con green pass).

21 giugno
Il coprifuoco viene abolito

1 luglio

Gli ultimi a riaprire saranno le piscine al chiuso, i centri benessere e termali, le sale giochi, bingo e casinò, i centri ricreativi e sociali e i corsi di formazione pubblici e privati.

A partire da questa data i palazzetti dello sport potranno ospitare il pubblico per assistere alle competizioni sportive con capienza non superiore al 25% e non più di 500 persone.

Iscriviti a Money.it