Conferenza stampa nuovo decreto del 5 agosto: in diretta Speranza, Bianchi e Giovannini

Simone Micocci

05/08/2021

05/08/2021 - 21:32

condividi

Nuovo decreto approvato oggi, 5 agosto 2021, dal Consiglio dei Ministri. In conferenza stampa non ci sarà Mario Draghi: al suo posto i Ministri Bianchi (Istruzione), Giovannini (Trasporti) e Speranza (Salute).

Conferenza stampa nuovo decreto del 5 agosto: in diretta Speranza, Bianchi e Giovannini

Mario Draghi non ci sarà in conferenza stampa: al suo posto illustreranno le novità del nuovo decreto approvato oggi dal CdM i Ministri Bianchi (Istruzione), Speranza (Salute) e Giovannini (Trasporti).

Una conferenza attesa per scoprire le ultime novità sul green pass - che diventa obbligatorio anche nelle scuole, nelle Università e nei trasporti a lunga percorrenza - decise dal decreto che verrà approvato oggi, giovedì 5 agosto 2021.

Come avranno modo di spiegare in diretta i ministri interessati, un nuovo decreto si è reso necessario dopo che la situazione sul fronte pandemia continua a destare preoccupazione a causa della variante Delta. Una situazione che tuttavia può essere combattuta grazie al vaccino ed è per questo che il Governo ha deciso di estendere le situazioni in cui il green pass diventa obbligatorio.

Nel dettaglio, per gli insegnanti è stata scelta la stessa strada intrapresa per il personale sanitario: sarà “obbligo” e per chi deciderà di non vaccinarsi non sarà possibile l’accesso a scuola.

Lo stesso vale per l’Università dove l’obbligo del green pass viene esteso anche agli studenti. E ancora novità per i mezzi di trasporto di lunga percorrenza - per i quali il green pass diventa obbligatorio nei primi giorni di settembre - e modifiche al regolamento sul prezzo dei tamponi.

Di tutte queste novità si parlerà in conferenza stampa, per la quale però non c’è ancora un orario preciso. Questa, infatti, è in programma da Palazzo Chigi non appena finirà il Consiglio dei Ministri che andrà ad approvare un nuovo decreto modificando le regole sull’obbligo del green pass.

Di seguito trovate lo streaming della conferenza stampa, nonché il riepilogo delle dichiarazioni più importanti.

21:30

Si conclude la conferenza stampa

Finisce qui la conferenza stampa (che potete comunque rivedere cliccando sul player che trovate in alto).

21:15

Chi effettuerà i controlli?

Per quanto riguarda le scuole saranno i Dirigenti Scolastici i responsabili, ma solo per quanto riguarda “le attività inerenti all’applicazione della norma”.

21:10

Speranza: siamo pronti per la terza dose

Il Ministro Speranza conferma che l’Italia dispone di abbastanza dosi da poter procedere con la somministrazione della terza somministrazione del vaccino, ma prima si attendono le indicazioni della comunità scientifica. In ogni caso si partirà dai più fragili.

21:05

Scuola con orari scaglionati?

No, in quanto si punterà a un piano di potenziamento dei trasporti pubblici, come confermato dal Ministro Giovannini. Quindi non dovrebbero esserci variazioni riguardo agli orari di entrata a scuola, ma comunque verrà data “ampia autonomia ai singoli istituti e territori”, come spiegato dal Ministro Bianchi.

21:00

Nuovi prezzi per i tamponi

Come spiegato da Speranza, viene raggiunto un accordo per i prezzi dei tamponi: 8 euro per gli under 18, 15 euro per gli over.

20:55

Bianchi: ecco le sanzioni per chi è senza green pass

Per ripartire in presenza si punterà anche sullo screening. Vigilanza massima, ma non si potrà prescindere dall’obbligo del green pass per il personale scolastico. Le sanzioni? A scuola gli insegnanti non vaccinati sono veramente pochi, e chi non si vuole vaccinare per avere il green pass può anche fare un tampone. Dal 5° giorno di assenza il rapporto di lavoro sarà sospeso (e non quindi a una risoluzione) e non si procede al pagamento. Per l’Università il green pass è obbligatorio anche agli studenti, ma saranno i singoli atenei a decidere in merito alle sanzioni.

20:55

Scuola: cosa è stato deciso?

Confermato l’obbligo del green pass per gli insegnanti. Nella bozza del decreto si legge che “il mancato rispetto delle disposizioni è considerata assenza ingiustificata e, a decorrere dal quinto giorno di assenza, il rapporto di lavoro è sospeso e non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominato”.

20:45

Cosa è stato deciso per i trasporti

Confermato il sì al green pass, ma solo in determinate circostanze. Per gli autobus è obbligatorio nel caso in cui si passi da più di due regioni. Poi traghetti interregionali (con l’eccezione dello stretto di Messina), aeromobili e treni interregionali.

Nessuna novità per i trasporti locali.

20:30

Approvato il nuovo decreto

Il Decreto è stato approvato dal Consiglio dei Ministri. Adesso la conferenza stampa dove scopriremo cosa è stato deciso.

18:30

Non ci sarà Mario Draghi in conferenza stampa

Non sarà Mario Draghi a parlare in conferenza stampa: al suo posto, il Ministro della Salute, Roberto Speranza, il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi e il Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Enrico Giovannini.

18:00

È iniziato il Consiglio dei Ministri

È iniziato a Palazzo Chigi il Consiglio dei Ministri con ordine del giorno il decreto contenente nuove misure per il contenimento del Covid-19 e l’uso del green prass. Contestualmente verrà approvato anche il nuovo piano scuola predisposto dal Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi.

17:30

Nessuna novità sul CdM

Non si hanno notizie per il momento riguardo all’inizio del Consiglio dei Ministri che andrà ad approvare il nuovo decreto. L’orario previsto inizialmente, ricordiamo, era le 16:00.

16:55

Nuove regole green pass

Nell’attesa della conferenza stampa di Mario Draghi possiamo vedere cosa ha deciso la Cabina di Regia. Indicazioni che dovrebbero essere recepite dal nuovo decreto:

  • green pass obbligatorio per il personale della scuola;
  • obbligo green pass personale Università e studenti;
  • tamponi per studenti delle scuole secondarie con prezzi calmierati;
  • obbligo green pass per trasporti lunga percorrenza (interregionali) dal 1° settembre;
  • trasporti, aumenta la capienza dal 50% all’80%;
  • niente green pass per i ristoranti al chiuso degli hotel (per i soli clienti);
  • norma ad hoc per residenti a San Marino vaccinati con lo Sputnik;
  • niente green pass per chi ha fatto due dosi del vaccino Reithera;
  • quarantena ridotta per chi ha completato il ciclo vaccinale e viene a contatto con un positivo Covid.

Iscriviti a Money.it