Concorso allievi Polizia Penitenziaria: bando per 1.300 posti in arrivo

Teresa Maddonni

31 Gennaio 2020 - 14:11

In arrivo il bando del concorso allievi della Polizia Penitenziaria riservato anche a civili diplomati. I posti in bando saranno 1.300. Vediamo requisiti, ripartizione dei posti, prove e probabile data di uscita.

Concorso allievi Polizia Penitenziaria: bando per 1.300 posti  in arrivo

Il concorso per allievi della Polizia Penitenziaria per 1.300 posti è in arrivo. Il bando 2020 che dovrebbe uscire a breve e del quale possiamo dare solo qualche anticipazione, sarà riservato anche a giovani diplomati civili.

Una parte dei posti andrà a chi desidera entrare nella Polizia, mentre un’altra parte dei posti sarà riservata ai volontari in ferma prefissata già interni.

Il concorso per allievi della Polizia Penitenziaria rientra tra i concorsi per le Forze Armate e di Polizia più attesi del 2020.

Vediamo cosa potrebbe prevedere il bando atteso per 1.300 posti anche per civili diplomati e che dovrebbe essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale tra febbraio e aprile 2020.

Concorso Polizia Penitenziaria, bando in arrivo: posti e requisiti

Al momento il bando per il concorso allievi della Polizia Penitenziaria ancora non è stato pubblicato, ma un’indicazione sui posti e i requisiti di partecipazione possiamo fornirla.

I posti come abbiamo anticipato saranno 1.300 e di questi una parte sarà riservata a giovani ragazzi e ragazze diplomati civili che desiderano entrare nel mondo della Polizia. I posti saranno pertanto così suddivisi:

  • 500 posti per civili diplomati e di questi almeno 380 per uomini e 120 per le donne;
  • 800 posti invece sono riservati ai volontari in ferma prefissata delle Forze Armate di cui 600 per gli uomini e 200 per le donne.

Per partecipare il concorso per allievi della Polizia Penitenziaria sarà necessario avere determinati requisiti, che di norma valgono per tutti i concorsi per allievi delle Forze Armate.

I requisiti sono:

  • avere un’età compresa tra i 18 e i 28 anni;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica e psichica.
  • inoltre per i 500 candidati che possiamo definire civili il titolo di studio necessario è il diploma di scuola secondaria di secondo grado mentre per i volontari in ferma prefissata è necessaria la terza media.

Per avere maggiori informazioni sui requisiti bisognerà attendere la pubblicazione del bando. Intanto vediamo quali potrebbero essere le prove del concorso allievi della Polizia Penitenziaria.

Concorso allievi Polizia Penitenziaria: le prove

Per il concorso allievi della Polizia Penitenziaria riservato anche a civili anticipiamo qualche informazione sulle prove che il bando per il concorso potrebbe contenere. La procedura di selezione potrebbe essere così articolata:

  • prova scritta;
  • accertamenti psico-fisici;
  • accertamenti attitudinali.

La prova scritta consisterà in 80 domande a risposta multipla e verterà sui argomenti di cultura generale e in particolare sulle seguenti materie: matematica, geometria, geografia, italiano, scienze e storia.

Per prepararsi alla prova scritta che si terrà probabilmente a 3 mesi dalla pubblicazione del bando si potrà utilizzare una banca dati di domande resa disponibile dal ministero.

Questo ovviamente lo possiamo ancora solo ipotizzare sulla base delle precedenti prove concorsuali di Polizia e Forze Armate. Non appena uscirà il bando per il concorso allievi della Polizia Penitenziaria vi forniremo maggiori informazioni in merito.

Da non perdere su Money.it

Iscriviti a Money.it