Concorsi scuola 2021, prove da ottobre a dicembre: tutte le novità

Teresa Maddonni

13 Luglio 2021 - 17:29

condividi

Concorsi scuola 2021: dall’ordinario 2020, al percorso di abilitazione fino alla nuova procedura straordinaria. Vediamo quali sono tutte le novità in arrivo dal Miur con prove da ottobre a dicembre.

Concorsi scuola 2021, prove da ottobre a dicembre: tutte le novità

Concorsi scuola 2021: ulteriori prove ci saranno tra ottobre e dicembre con le ultime novità dal Miur guidato da Patrizio Bianchi.

Non c’è pace infatti per i concorsi scuola 2021 e per gli insegnanti che aspettano di essere selezionati per le assunzioni. Cambiano infatti le regole in corso d’opera con i bandi dei vari concorsi fermi al 2020.

Se i concorsi scuola 2021 hanno preso il via a febbraio con la seconda parte della procedura straordinaria, sospesa prima della fine del 2020 a causa del Covid, e con le prove STEM di luglio per assunzioni già a settembre, le selezioni dell’ordinario per infanzia, primaria e secondaria di I e II grado sono ferme al palo da oltre un anno.

Grazie alle ultime novità annunciate i concorsi scuola 2021 proseguiranno a ottobre con le prove proprio dell’ordinario e da dicembre si terrà lo straordinario previsto dalla legge di conversione del decreto Sostegni bis in discussione insieme alle assunzioni degli insegnanti di sostegno.

Concorsi scuola 2021: prove a ottobre 2021 per l’ordinario

I concorsi scuola 2021 proseguiranno, terminate le procedure STEM, con le prove dell’ordinario a partire da ottobre. Anche il concorso scuola ordinario si terrà, come gli altri concorsi pubblici secondo la riforma Brunetta, con la modalità semplificata.

I concorsi scuola 2021 con selezione ordinaria dovrebbero essere, stando ormai ai bandi di aprile 2020, due:

  • il concorso per 12.863 posti per infanzia e primaria;
  • il concorso per secondaria di I e II grado per 33mila posti.

Le prove dovrebbero tenersi a ottobre, per qualcuno entro il 15 secondo quanto anticipa Repubblica, ma le assunzioni in ogni caso non potrebbero avvenire prima del 1° settembre 2022.

Assunzioni da settembre 2021 dovrebbero invece aversi per la procedura del concorso scuola ordinario per materie scientifiche STEM anticipata in estate.

Le prove orali dovranno concludersi a breve in modo da formare le graduatorie e procedere agli inserimenti dal nuovo anno scolastico, nonostante la prova scritta semplificata abbia dato risultati negativi con un numero cospicuo di bocciati.

I posti in questo caso sono 6.129 come stabilito dal decreto n.73/2021 del 25 maggio il cosiddetto Sostegni bis.

Concorsi scuola 2021: prove anche a dicembre

Ed entro il 15 dicembre dovrebbero tenersi, stando sempre al Sostegni bis che deve essere convertito in legge entro il 24 luglio 2021, anche le prove computer based del concorso scuola straordinario per l’abilitazione nella scuola secondaria di I e II grado bandito nel 2020. Le domande sono state inviate entro il 15 luglio 2020 e non dovrebbe essere prevista una riapertura dei termini.

La prova al PC consiste in 60 quesiti a risposta multipla ai quali rispondere in 60 minuti.

Prove entro il 31 dicembre da avviare anche per un nuovo concorso scuola straordinario previsto dalla legge di conversione del decreto Sostegni bis ancora in fase di definizione.

Il punteggio conseguito nella prova, che sarà definita da apposito decreto del Miur, permette di entrare nelle graduatorie regionali.

I candidati vincitori del concorso partecipano a un percorso di formazione al termine del quale è prevista una prova conclusiva sempre secondo modalità definite dal decreto del ministero dell’Istruzione.

Possono partecipare al concorso scuola straordinario, per una sola classe di concorso e per una sola regione, coloro che abbiamo almeno 3 anni di servizio negli ultimi 5 anni.

Gli stessi partecipanti al concorso scuola straordinario dovranno avere almeno un anno di servizio nella classe di concorso per la quale svolgono la selezione.

Novità tra i concorsi scuola 2021 che porterà, dopo l’anno di formazione, alle assunzioni dal 1° settembre 2021.

La legge di conversione del decreto Sostegni bis prevede anche la stabilizzazione degli insegnanti di sostegno specializzati, con il ciclo di TFA, entro il 31 luglio 2021.

Gli stessi, dopo un anno di prova con un contratto a tempo determinato, dal prossimo anno scolastico 2022 dovrebbero essere assunti a tempo indeterminato in caso di valutazione positiva.

Iscriviti a Money.it