Concorsi pubblici 2022, nuovi bandi in arrivo: ecco quali sono

Teresa Maddonni

17 Dicembre 2021 - 08:30

condividi

Tutto sui concorsi pubblici 2022 più attesi e che porteranno numerose assunzioni. Dal ministero della Cultura, all’INPS alla Scuola: vediamo quali sono i bandi in arrivo con il prossimo anno.

Concorsi pubblici 2022, nuovi bandi in arrivo: ecco quali sono

I concorsi pubblici 2022 quanti e quali sono? Sono molti i principali bandi attesi per il prossimo anno oltre alle prove di concorsi pubblici già banditi e non espletati come quello della scuola per la secondaria di primo e secondo grado e quello in scadenza il 10 gennaio per magistrati ordinari.

Tra i bandi di concorsi pubblici ancora non pubblicati, ma annunciati per le assunzioni nel 2022, troviamo quelli del ministero della Cultura per diverse figure professionali. Tra i concorsi pubblici 2022, inoltre, sono previsti bandi anche per le assunzioni nelle amministrazioni locali.

Vediamo allora nel dettaglio quali sono i bandi più attesi e le assunzioni per i concorsi pubblici 2022.

Concorsi pubblici 2022: i bandi del ministero della Cultura

Tra i bandi più attesi dei concorsi pubblici 2022 vi sono sicuramente quelli previsti per le assunzioni dei dipendenti del ministero della Cultura.

In particolare sono attesi nuovi concorsi pubblici per oltre 3.900 assunzioni secondo quanto previsto dal Piano triennale dei fabbisogni del personale 2020-2022 presentato dal MIC. Nel Piano sono comprese anche le assunzioni derivanti da selezioni già in atto. I nuovi concorsi pubblici 2022 prevedono la selezione di:

  • 250 funzionari tecnici;
  • 270 funzionari archivisti;
  • 334 assistenti amministrativi;
  • 100 assistenti informatici;
  • 100 AFAV, Assistenti alla fruizione, accoglienza e vigilanza;
  • 50 OCV, Operatori per la custodia e la vigilanza;
  • 20 dirigenti amministrativi di II fascia;
  • 50 dirigenti tecnici di II fascia.

Nel Piano dei fabbisogni del ministero della Cultura, è bene ricordarlo, non sono previsti solo nuovi concorsi pubblici da bandire nel 2022 in aggiunta a quelli già in atto, ma anche stabilizzazioni di personale interno.

Concorsi pubblici 2022: altri bandi in arrivo

Tra le novità dei concorsi pubblici 2022 dovrebbe esservi il bando INPS per reclutare nuovo personale legato all’introduzione dal prossimo anno dell’assegno unico per i figli che sostituisce quello temporaneo.

In particolare il decreto attuativo dell’assegno unico 2022 autorizza la spesa per assumere nuovo personale che vada a incrementare l’organico dell’Istituto. Il decreto ancora non è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ma nella bozza si parla di assunzioni a tempo indeterminato di personale di Area C con profilo economico C1 per 385 unità.

Tra concorsi pubblici del prossimo anno, inoltre, vi sono anche quelli delle amministrazioni regionali. Basti ricordare, tra le altre, la regione Sicilia; un bando infatti, come annunciato dalle autorità locali, dovrebbe essere bandito entro il 29 dicembre per reclutare 1.024 unità di personale nei Centri per l’Impiego cui si aggiungono le assunzioni di:

  • 100 funzionari negli uffici regionali;
  • 46 unità nel Corpo Forestale.

Anche il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha confermato che nel prossimo anno verrà ampliato e stabilizzato l’organico della scuola.

Il titolare di Viale Trastevere avrebbe assicurato 40mila assunzioni entro la primavera. Se da una parte il concorso scuola per infanzia e primaria bandito nel 2020 è stato avviato, ancora nulla si sa sulle date del concorso ordinario per la secondaria di primo e secondo grado. La selezione rientrerà così tra i concorsi pubblici 2022.

Al momento per i concorsi pubblici del prossimo anno siamo in parte nel campo degli annunci, per i dettagli e le conferme occorre attendere.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it