Sardine: chi è Mattia Santori? Biografia del leader del movimento

Chi è Mattia Santori, ideatore delle sardine? Biografia, CV e notizie sul giovane leader di un movimento nato come una sorta di protesta verso Matteo Salvini, diventando subito un fenomeno nazionale.

Sardine: chi è Mattia Santori? Biografia del leader del movimento

Chi è Mattia Santori, il classe 1987 bolognese ideatore del movimento delle sardine? Diventato famoso dopo la manifestazione/flashmob organizzata nel capoluogo dell’Emilia contro il leader leghista Matteo Salvini, Mattia Santori è diventato simbolo della protesta della sinistra anti-populista.

Anche se il giovane non ha organizzato da solo l’evento delle sardine a Bologna ma insieme a tre suoi amici, è diventato fin da subito il volto simbolo del movimento facendo crescere la curiosità sulla sua biografia.

Durante la campagna elettorale per le elezioni regionali in Emilia Romagna Santori è stato ospite delle principali trasmissioni televisive nazionali, con i vari media che in qualche modo se lo contendevano letteralmente.

Chiuse le urne e appurata la vittoria del governatore uscente di centrosinistra Stefano Bonaccini, all’unisono i vari analisti politici hanno riconosciuto il ruolo fondamentale svolto dalle sardine durante la campagna elettorale.

Di recente Mattia Santori è incappato in uno scivolone, “errore mio” ha commentato poi a freddo, con la pubblicazione di una foto che lo ritraevano insieme agli altri leader delle sardine insieme a Luciano Benetton e Oliviero Toscani, con il fotografo che poi è finito nella bufera per una uscita poco felice sul crollo del ponte Morandi.

Altre polemiche, soprattutto interne, sono arrivate poi per la decisione del leader delle sardine di prendere parte come ospite alla trasmissione Amici condotta Maria De Filippi, con Santori che ha dovuto fare una sorta di videomessaggio “fidatevi di noi” per placare i malumori.

Dopo un periodo di silenzio vista anche l’emergenza Covid, il ragazzo è tornato a occupare le prime pagine dei giornali dopo aver dichiarato che voterà No in occasione del referendum sul taglio dei parlamentari del 20 e 21 settembre.

La biografia di Mattia Santori

La biografia di Mattia Santori non è diffusa ufficialmente online, ma da diverse fonti sappiamo il percorso di studi e le passioni dell’ideatore del movimento delle sardine.

Mattia Santori è nato nel 1987 a Bologna, dove vive tuttora, ed è laureato in Economia e Diritto con una tesi su “Il fantasma del Tav spaventa le grandi opere italiane. Consenso e partecipazione nelle politiche infrastrutturali del nostro Paese”.

L’ideatore del movimento delle sardine è profondamente ambientalista, e per lavoro si dedica alla ricerca per i mercati energetici.

Fa parte del Rie – Ricerche industriali ed energetiche, una società privata che lavora nel mondo dell’energia attraverso attività di consulenza e ricerca e che cura, tra le altre cose, anche una testata sulle energie rinnovabili. Tra i redattori di Rie online figura anche Mattia Santori.

L’ideatore del movimento delle sardine ha anche altre passioni: Mattia Santori insegna atletica, frisbee e basket a diverse classi di bambini, universitari e disabili. Come si evince dalla sua pagina Facebook, collabora con CUS Bologna Ultimate Frisbee - Bodisc, squadre agonistiche di frisbee di Bologna.

Insieme a Mattia Santori, tra i promotori del movimento delle sardine troviamo suoi amici di lunga data:

  • Roberto Morotti, ingegnere e ambientalista
  • Giulia Trappoloni, fisioterapista originaria di Sansepolcro
  • Andrea Garreffa, laureato in scienze della comunicazione

Di recente la pagina social 6000 sardine ha pubblicato una sorta di biografia del proprio leader, con il post che ha scatenato le ironie della rete in quanto sarebbe stata una sorta di celebrazione in pompa magna di Santori.

Chi è Mattia Santori, portavoce nazionale delle sardine? - si legge nell’introduzione della bio - Per mesi lo hanno insultato, deriso, odiato, amato. Alcuni gli hanno augurato la morte, altri lo hanno snobbato, altri lo hanno minacciato, altri ancora, invece, sono scesi con lui in Piazza per inseguire un grande sogno”.

Il CV

Come anticipato Mattia Santori si occupa per lavoro di mercato energetico e, da quanto si evince dal suo profilo LinkedIn online, da gennaio 2014 lavora con il Rie - Ricerche Industriali ed Energetiche come analyst. Tre anni fa diventa redattore di contenuti per RiEnergia - ambiente e risorse, punto per punto, la testata online del Rie.

Contemporaneamente da 9 anni a questa parte si occupa dei corsi di atletica dello UISP, rivolti ai bambini delle scuole elementari e medie, in qualità di istruttore e responsabile.

Nelle sue esperienze lavorative precedenti troviamo invece:

  • da ott 2010 a gen 2012, collaborazione con ISTAT, per la partecipazione attiva al censimento dell’agricoltura del 2010 e a quello della popolazione del 2011;
  • da lug 2007 a set 2009, collaborazione con Autostrade per l’Italia come esattore.

Mattia Santori ha scritto per diverse testate online, tra le sue pubblicazioni si trovano vari articoli. Ecco alcuni titoli:

  • Carbone: la fine è vicina?
  • Non solo Nimby, in Basilicata c’è chi dice sì
  • Ambiente ed Energia: Intervista a Legambiente e al Rie (Ricerche Industriali Energetiche)
  • Sblocca Italia e trivellazioni. Novità, rivendicazioni, dati di fatto.
  • Coesistenza tra Idrocarburi e Agricoltura, Pesca e Turismo in Italia

Il movimento delle sardine

La nascita delle sardine può essere definita emblematica di quella che è la politica dei tempo moderno. La loro prima manifestazione, quella di Bologna, è nata infatti grazie a un tam-tam sui social per protestare contro la visita in città di Matteo Salvini.

Il flash-mob poi sempre con grande successo è stato replicato a Modena, mentre in maniera spontanea nascevano nuovi comitati delle sardine praticamente quasi tutte le principali città del Paese con decine di manifestazioni che si sono susseguite in un breve lasso di tempo.

Chiuse le urne in Emilia Romagna e Calabria, le sardine hanno annunciato il prosieguo del loro impegno anche per altre elezioni regionali che si terranno a settembre in Toscana, Campania, Veneto, Liguria, Puglia e Marche.

Da tempo si parla anche della nascita di un possibile partito delle sardine, con il movimento che comunque al momento è diventato un interlocutore del centrosinistra anche se, dopo la vicenda della foto con Benetton e Toscani, sembrerebbe essere un po’ affievolita la loro aurea.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories