Movimento delle Sardine

Il Movimento delle Sardine è nato a novembre 2019 in occasione delleelezioni regionali in Emilia Romagna. Il tutto ha inizio con un flash-mob organizzato da quattro ragazzi a Bologna in risposta alla visita in città di Matteo Salvini.

La manifestazione è stata poi replicata con successo anche a Modena sempre in concomitanza dell’arrivo del leader della Lega, tanto che poi sono già pronte adunate simili in molte città italiane.

Sull’onda del clamore mediatico, il Movimento delle Sardine ha lanciato anche un proprio manifesto con il proprio leader Mattia Santori che è stato spesso ospite in televisione.

Movimento delle Sardine, ultimi articoli su Money.it

Una sardina salverà il PD? Il leader Santori si candida

Violetta Silvestri

21 Agosto 2021 - 13:24

Una sardina salverà il PD? Il leader Santori si candida

Le Sardine tornano sotto riflettori con una scelta inaspettata: il leader Santori si candida con il Partito Democratico alle elezioni comunali di Bologna. Cosa significa per il PD?

Bella Ciao: testo, vero significato e origine della canzone

Fiammetta Rubini

20 Aprile 2020 - 10:00

Bella Ciao: testo, vero significato e origine della canzone

Bella Ciao è davvero una canzone comunista o di sinistra? No: ecco origine e significato del testo di Bella Ciao, perché è diventata la colonna sonora di serie TV e manifestazioni, e perché l’Anpi invita tutti a cantarla dai balconi il 25 aprile.

“Sardine sono la compagnia low cost del PD” (Rizzo) VIDEO

Alessandro Cipolla

19 Febbraio 2020 - 15:23

“Sardine sono la compagnia low cost del PD” (Rizzo) VIDEO

Marco Rizzo durante la puntata del 19 febbraio di L’altro punto di vista torna ad attaccare le sardine: “Sono state un brand positivo in Emilia Romagna, ma si sono subito affossate con la storia dei Benetton”.

Erasmus tra Nord a Sud: cos’è la proposta delle Sardine

Isabella Policarpio

12 Febbraio 2020 - 10:50

Erasmus tra Nord a Sud: cos'è la proposta delle Sardine

Mattia Santori, leader delle Sardine, propone un progetto Erasmus interno tra Nord e Sud. Lo scopo è aumentare l’integrazione e la comunicazione tra studenti e Atenei di tutta Italia, ma per alcuni si tratta di una “follia”.