Certificato vaccinale Lombardia: come si ottiene e dove si scarica

Martino Grassi

18 Giugno 2021 - 12:15

condividi

Il Certificato vaccinale è un documento valido in tutto il territorio nazionale che ha anticipato il green pass europeo. Ecco come si ottiene e dove si scarica in Lombardia.

Certificato vaccinale Lombardia: come si ottiene e dove si scarica

Come si ottiene il certificato verde in Lombardia e dove si può scaricare il documento? La certificazione verde Covid-19 è il nuovo lasciapassare che permette una serie di deroghe alle persone che ne sono in possesso, come la possibilità di partecipare a fiere e cerimonie, andare a trovare i parenti nelle Rsa e forse andare anche in discoteca da luglio.

Dall’inizio del prossimo mese, con l’arrivo del green pass europeo sarà anche possibile spostarsi liberamente tra i Paesi dell’Unione europea e dell’area Schengen senza bisogno di sottoporsi a quarantena o tampone. Vediamo dunque quali sono tutti i modi per ottenere il documento sia in forma cartacea che digitale.

Certificato vaccinale in Lombardia: come si ottiene

Per ottenere il certificato vaccinale in Lombardia è necessario essere in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:

  • essere vaccinato contro il Covid-19;
  • essere guariti dall’infezione da SARS-CoV-2;
  • essersi sottoposti a un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus.

La validità del documento è variabile in base alla condizione delle singole persone, ad esempio il certificato ottenuto dopo il tampone è valido solamente per poche ore, mentre le persone che hanno completano il ciclo vaccinale potranno utilizzare il documento per 9 mesi.

Dove si scarica il certificato vaccinale in Lombradia?

Il certificato verde in Lombardia può essere rilasciato in diverse modalità. Il documento di avvenuta vaccinazione, disponibile sia in forma cartacea che digitale, può essere richiesto direttamente alla struttura sanitaria o al Servizio Sanitario Regionale che ha svolto la somministrazione oppure può essere scaricato dal Fascicolo Sanitario elettronico della persona. Questa certificazione è valida dal quindicesimo giorno dopo la somministrazione della prima dose e fino alla data della seconda dose (a meno che non si abbia ricevuto il vaccino monodose di Johnson & Johnson). Una volta completato il ciclo vaccinale il certificato avrà una durata di 9 mesi.

Anche la certificazione verde Covid-19 di avvenuta guarigione viene rilasciata sia in formato cartaceo che digitale al termine dell’isolamento. Il documento può essere richiesto alla struttura ospedaliera in cui si è stati ricoverati, oppure alla ATS competente, ai Medici di medicina generale o ai Pediatri di libera scelta. Questo documento è valido per 6 mesi dalla data in cui è terminato l’isolamento.

Infine, la certificazione verde Covid-19 ottenuta dopo un test antigenico rapido o molecolare con esito negativo può essere richiesta alle strutture sanitarie pubbliche, private autorizzate, accreditate, alle farmacie o ai medici di medicina generale e ai pediatri di libera scelta che svolgono tali test. La validità in questo caso si limita solo a 48 ore dall’esecuzione del test, come riporta il sito della Regione Lombardia.

Iscriviti a Money.it