Cardano (ADA): la nuova criptovaluta «degli scienziati»

Il progetto Cardano è uno degli investimenti più interessanti all’interno del panorama delle criptovalute. Ecco cos’è, come funziona e quanto vale la «criptovaluta degli scienziati»

Cardano (ADA): la nuova criptovaluta «degli scienziati»

Se c’è una criptovaluta che sa davvero come farsi notare nel popolatissimo panorama delle monete digitali questa è ADA ovvero la criptovaluta del progetto Cardano. Il suddetto token è nato solo nel settembre del 2017, ma fin da subito è riuscita ad accaparrarsi le attenzioni degli investitori nel quadro della generale pazzia di dicembre di quello che stesso anno, che ha visto come protagonista il mercato delle criptovalute.

ADA ha scalato molto in fretta tutte le classifiche relative alle valute virtuali per finire ormai a piazzarsi tra i primi posti fra quelle a maggiore capitalizzazione di mercato. Ad oggi ADA vanta una valutazione complessiva superiore ai 3 miliardi di dollari.

La nuova criptovaluta Cardano ha stupito per i risultati ottenuti specialmente in quanto a rapidità, piazzandosi tra criptovalute con annosi e ambiziosi progetti alle spalle come Bitcoin, Ethereum, Ripple e Litecoin.

Che cos’è, come funziona e quanto vale la moneta virtuale Cardano

Cardano è un progetto molto particolare in quanto vede come suo fondatore Charles Hoskinson, uno dei co-fondatori di Ethereum, ovvero uno dei progetti più importanti attualmente in circolazione in fatto di innovazione digitale.

Cardano intende creare un ambiente di ultima generazione all’interno del quale utilizzare smart contracts. L’obiettivo del progetto è migliorare i 3 parametri fondamentali classici che zavorrano il sistema criptovalute:

• Solidità
• Efficienza
• Scalabilità

Il progetto intende raggiungere questo obiettivo attraverso una blockchain pubblica sottoposta a un rigido processo scientifico.

In tal senso Cardano è un progetto unico nel suo genere in quanto è di certo l’unica moneta guidata da un approccio puramente accademico, forse è per questo che ADA è stata detta la “criptovaluta degli scienziati”.

La moneta passa attraverso un procedimento di peer-review svolto da scienziati e programmatori attivi nelle università, in qualche caso anche prestigiose come la Lancaster University.

Gli aspetti “accademici” di questa valuta digitale la rendono un unicum nel panorama delle criptovalute. Tuttavia, con progetti come Ethereum o Neo Cardano condivide il fatto di essere una tecnologia in grado di gestire applicazioni finanziarie utilizzate da persone, associazioni e governi.

Qual è il valore di cardano?

Prima della già citata follia di dicembre 2017 la criptovaluta ADA aveva un valore di mercato di 0,03$. Poi c’è stato un primo rialzo che ha portato la moneta a valere 14 centesimi di dollaro, una crescita del 366%, già di per sé notevole.

Tuttavia, solo una decina di giorni dopo il prezzo della criptovaluta è schizzato ancora di più culminando il 19 dicembre e raggiungendo una quota di 58 centesimi: un rialzo del 1833%.

Al termine di questo periodo di estrema volatilità che ha caratterizzato tutte le criptovalute, i token ADA hanno conosciuto una tendenza ribassista che vede a luglio 2018 la moneta toccare quota 11 centesimi di dollaro.

Cardano è il futuro?

In un mondo che corre sempre più veloce è la tecnologia a fare da traino e il mondo delle criptovalute e smart contracts in tal senso è sempre sulla cresta dell’onda.
Se il progetto Bitcoin rappresentava la prima generazione di criptovalute essendo letteralmente riuscito a introdurre il concetto di moneta digitale e Ethereum rappresenta la seconda, Cardano potrebbe tranquillamente rappresentare già un terzo livello di sviluppo importante.

Per validare le transazioni in ADA, Cardano utilizza la Proof of Stake, un sistema molto rapido ed efficiente se guardiamo all’aspetto energetico che può risolvere i problemi che ostacolano la crescita delle due precedenti generazioni di criptovalute (Bitcoin ed Ethereum).

I piani di Cardano

Il progetto Cardano è davvero molto ambizioso. In Giappone già pullulano i bancomat in cui si possono prelevare digitalmente ADA. Si punta ora a creare sistemi per creare:

• documenti d’identità digitali non falsificabili
• piattaforme per facilitare l’accesso al credito
• portafoglio universale sul quale si potrà salvare ogni tipo di criptovaluta

Proprio quest’ultimo punto è tra i più interessanti perché il nuovo e-wallet permetterebbe di effettuare cambi anche tra criptovalute e monete fiat direttamente sulla piattaforma.

Nonostante questa forte e interessante progettualità, Cardano è un progetto ancora nella sua fase iniziale, ma questo fattore non ha minimamente influenzato i mercati che hanno comunque deciso di concedergli fiducia. Perché?

Forse è stata la percepibile serietà del team di sviluppo uno dei principali fattori vincenti. Anche la partnership con il mondo accademico deve aver giocato un ruolo importante e infine il potenziale di crescita del progetto hanno portato gli ADA a schizzare letteralmente verso l’alto nelle contrattazioni.

Diventeranno gli ADA la più importante delle criptovalute? Staremo a vedere, intanto è sicuramente un investimento da tenere d’occhio.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su La view di eToro

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.