Campagna vaccinale Covid, a fine gennaio via alla fase due: chi verrà vaccinato

Antonio Cosenza

15 Gennaio 2021 - 11:52

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Campagna vaccinazioni Covid: Regioni e Ministero della Salute concordano sull’inizio della fase due. Fa febbraio saranno vaccinati gli Over 80, per un totale di 4 milioni di italiani.

Campagna vaccinale Covid, a fine gennaio via alla fase due: chi verrà vaccinato

Campagna vaccinale Covid-19: il Governo è al lavoro per la fase due e in queste ore si è tenuto un incontro con le Regioni per discutere dei vari aspetti.

Come noto, in questi giorni le Regioni stanno vaccinando operatori sanitari e pazienti delle RSA, come chiaramente indicato dal Piano nazionale. Sempre questo documento indica chi dovrà avere priorità in quella che sarà la seconda fase della campagna vaccinazioni per il Covid, nella quale sarà somministrato il vaccino a circa 4 milioni di italiani.

Tutto è pronto per far partire la fase due della distribuzione del vaccino per il Covid e durante l’incontro tra le Regioni e il Commissario per l’emergenza - Domenico Arcuri - il Ministro per gli Affari regionali - Francesco Boccia - e il Ministro della Salute - Roberto Speranza - è anche stata indicata una fase in cui si conta di partire.

Campagna vaccinale Covid, fase due: a chi verrà somministrato il vaccino

Per il momento non si parla di dare priorità ad altre categorie di lavoratori oltre al personale sanitario. Insegnanti e Forze dell’Ordine, quindi, non avranno alcuna priorità e di conseguenza non verranno vaccinati durante la fase due.

Questa fase, infatti, è riservata alle sole persone che hanno compiuto gli 80 anni di età, circa 4 milioni di italiani.

Una priorità necessaria se si guarda al tasso di mortalità in questa fascia di età. Secondo i dati ISS aggiornati al 2 dicembre 2020, infatti, in Italia - su un campione di 55.824 pazienti deceduti e positivi all’infezione da SARS-Cov-2 si ha la più alta concentrazione di decessi nella fascia di età 80-89 anni.

Nel dettaglio, in particolare la letalità sul numero di casi e fascia di età passa dallo 0,19% nel gruppo di età 40-49 anni, allo 2,97% nella fascia 50-59 anni, al 10,23% nel gruppo di età 60-69 anni e 19,03% per la fascia di età 80-89 anni.

Per questo motivo vi è la necessità di partire al più presto con gli Over 80, per i quali si avranno a disposizione anche le nuovi dosi Pfizer/Biontech in arrivo.

Campagna vaccinale Covid: quando parte la fase due

Secondo le indicazioni del Governo alle Regioni, la seconda fase della campagna vaccinazioni dovrà iniziare a fine gennaio. Si parla con insistenza del 25 gennaio, ma molto probabilmente in alcune Regioni si inizierà solamente i primi di febbraio.

La difficoltà sarà nel vaccinare gli Over 80 e nel frattempo richiamare coloro che in queste settimane sono stati sottoposti alla prima dose di vaccino; ricordiamo, infatti, che per avere un’immunità al 95% il vaccino realizzato da Pfizer BioNTech necessita di una doppia somministrazione a distanza di 21 giorni l’una dall’altra. A tal proposito, durante la riunione il Commissario Arcuri ha ricordato alle Regioni che devono conservare il 30% delle dosi per la seconda somministrazione.

Campagna vaccinale Covid: quando ci sarà invece la fase tre?

Regioni, Governo e Commissario hanno parlato anche della terza fase, ossia di quando sarà possibile allargare la platea da vaccinare. Nella terza fase sarà il momento degli Over 60, come pure per le persone con comorbidità e per il personale scolastico più a rischio.

Per arrivare più velocemente alla terza fase, però, sarà necessaria l’autorizzazione dell’EMA per il vaccino di AstraZeneca che secondo indiscrezioni potrà arrivare già alla fine di gennaio. Questo vaccino, infatti, sarà più semplice da reperire per l’Italia, tant’è che in breve tempo potrebbero essere disponibili 8 milioni di dosi (che saranno anche più facilmente gestibili rispetto a quello della Pfizer in quanto non richiede temperature basse per la conservazione).

In quel caso sarà possibile velocizzare la campagna vaccinazioni e per l’occasione saranno coinvolti anche i medici di famiglia per la somministrazione.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories