Cambio euro dollaro: struttura tecnica rialzista ma occhio alla BCE. I possibili scenari

icon calendar icon person
Cambio euro dollaro: struttura tecnica rialzista ma occhio alla BCE. I possibili scenari

Cambio euro dollaro: il momento della verità si avvicina con la conferenza stampa di Draghi dopo la decisione dei tassi BCE attesa giovedì. Cosa aspettarsi per il futuro della politica monetaria? I possibili scenari tecnici per la quotazione.

Il cambio euro dollaro nella sessione di venerdì ha compiuto un forte balzo in avanti, chiudendo al di sopra degli 1,1450$, supportato dalla debole lettura dell’inflazione degli Stati Uniti che ha spento ulteriormente le aspettative sul terzo rialzo dei tassi atteso quest’anno da parte della Federal Reserve.

L’area degli 1,15 continua ad esercitare una forte attrazione per la quotazione tuttavia il rialzo resta limitato a causa di indicazioni contrastanti sul futuro della politica monetaria europea che indeboliscono il sentiment sulla moneta unica.
La Banca Centrale Europea (BCE) potrebbe cambiare le carte in tavola?

Questa settimana l’attenzione degli investitori è tutta rivolta alla decisione dei tassi di interesse da parte della BCE e alla consueta conferenza stampa del governatore, Mario Draghi, in programma il prossimo giovedì, come risulta sul calendario economico.
Anche se le previsioni degli analisti sono concordi sul fatto che non ci saranno variazioni della politica monetaria, le aspettative sul processo di tapering, che da tempo aleggiano sul mercato, potrebbero trovare conferma o smentita nelle dichiarazioni di Draghi durante la conferenza stampa.
Quali i possibili scenari sul cambio euro dollaro?

Cambio euro dollaro: cosa aspettarsi dalla BCE

Come detto, l’evento catalizzatore più importante per il cambio euro dollaro questa settimana è la decisione sui tassi da parte della BCE attesa giovedì.
I mercati sono alla ricerca di eventuali indicazioni su un cambiamento di rotta della politica monetaria in virtù dei dati economici positivi per l’economia dell’eurozona nell’ultimo periodo.
Dopo l’ultimo discorso di Draghi a Sintra, durante il quale il numero uno della BCE si è mostrato ottimista sulle prospettive di inflazione, le aspettative degli investitori su un imminente processo di tapering sono aumentate.
Tuttavia, alcuni analisti sostengono che la prossima riunione del Consiglio della BCE deluderà le aspettative del mercato a questo proposito.

Due i motivi principali alla base di questa affermazione:

  1. il raggiungimento dell’obiettivo di inflazione della BCE è ancora lontano in quanto le ultime rilevazioni hanno mostrato un aumento solo marginale;
  2. il forte apprezzamento dell’euro dopo il discorso di Draghi a Sintra potrebbe scoraggiare la BCE dal fornire indicazioni su un imminente cambiamento nel suo programma di acquisto di asset.

In un sondaggio gli analisti contattati da Bloomberg sono giunti alla conclusione che il “tapering può aspettare” e che una indicazione anticipatrice potrebbe arrivare dal meeting di settembre, attraverso la rimozione dal comunicato della frase che apre a possibili aumenti del QE, se necessario.

Nel frattempo, i mercati attendono i dati sull’’indice dei prezzi al consumo (IPC) per la zona euro rilasciati alle ore 11:00 della sessione odierna, che potrebbero generare un certo aumento di volatilità.

Cambio euro dollaro: gli scenari in vista della BCE

In base a queste considerazioni sopra esposte i possibili scenari tecnici sul cambio euro dollaro sono i seguenti.
Qualora le aspettative del mercato su un imminente processo di tapering dovessero essere disilluse dalla dichiarazioni di Draghi, come sostengono gli analisti, il cambio euro dollaro potrebbe innescare una correzione ribassista.

Cambio euro dollaro, grafico daily

Come si osserva nel grafico in alto, la rottura della trendline inferiore del canale che sostiene il movimento rialzista, aprirebbe la strada al test del supporto in area 1,13. La rottura di questo livello farebbe presumere una inversione ribassista della tendenza in atto.

Sul fronte rialzista, se sulle dichiarazioni di Draghi il cambio euro dollaro dovesse salire e rompere la trendline che unisce gli ultimi due massimi, in area 1,15, si aprirebbe la strada per la continuazione del trend rialzista verso il raggiungimento di area 1,1616.

Chiudi X