COVID-19 Campania: De Luca denuncia Walter Ricciardi. La verità sul video scandalo Cardarelli

Il governatore De Luca autorizza a denunciare l’autore del video Cardarelli che riprende un uomo anziano senza vita in un bagno dell’ospedale, e il consulente del Ministero della Salute Ricciardi per una grave affermazione contro Napoli.

COVID-19 Campania: De Luca denuncia Walter Ricciardi. La verità sul video scandalo Cardarelli

La storia infinita, si potrebbe definire così la questione COVID-19 Campania. Il governatore della regione ne ha sempre per tutti, stavolta, nel mirino ha messo il consulente del Ministero della Salute, Walter Ricciardi. De Luca ha dato mandato agli uffici regionali di agire per via legale. Ma cosa è successo?

La pietra dello scandalo: il video del Cardarelli

Un video diventato immediatamente virale, girato all’ospedale Cardarelli di Napoli, è stato postato sui social. A farlo, un trentenne giunto al Pronto Soccorso ieri 11 novembre 2020, che ha ripreso un paziente di 84 anni steso sul pavimento e privo di vita. La sera stessa, il giovane ha lasciato l’ospedale napoletano arbitrariamente, contro il parere espresso dai dottori.

Le immagini hanno alzato un grande polverone sulla sanità campana, già presa di mira dall’opinione pubblica, da quando la regione è stata introdotta tramite il DPCM del 3 novembre, nella zona gialla e non in quella arancione o rossa. Il presidente della regione Vincenzo De Luca, che più volte ha tuonato contro i detrattori, nella giornata di oggi è tornato a condannare, quello che ha definito sul suo profilo FB “lo sciacallaggio contro la Campania”.

Tra le altre cose, De Luca ha tenuto a smentire le voci circolanti, secondo cui nella sua regione, l’Esercito starebbe montando un ospedale da campo. Il governatore, ha invece ribadito che ciò di cui ha bisogno la Campania, è il personale sanitario, medici e infermieri, chiesti già da tempo al Governo ma che non sono mai arrivati.

Video Cardarelli: la spiegazione di De Luca

Il presidente della Regione Campania ha tenuto a spiegare come siano andate veramente le cose, a proposito dell’anziano uomo morto, ritrovato a terra in un bagno dell’ospedale Cardarelli, e ripreso da uno smartphone. De Luca sottolinea che la persona in questione era diabetica, ipertesa, aveva avuto un aneurisma all’aorta addominale ed era già stato sottoposto a un intervento chirurgico di laringectomia.

L’ottantaquattrenne degente, spiega De Luca, si era alzato dalla barella per recarsi al bagno, non facendo ritorno, dopo dieci minuti un infermiere è andato a vedere cosa fosse successo munito di barella, scoprendo l’uomo privo di vita riverso sul pavimento. A questo punto, sarebbe arrivato Rosario R.,30 anni, a girare il video in modo ignobile, postando poi sui social la scena ripresa, prima di scappare via dall’ospedale senza autorizzazione.

De Luca procede per vie legali contro Walter Ricciardi

Il governatore della Campania, dopo aver spiegato quanto accaduto al Cardarelli, ha comunicato di aver inviato le condoglianze alla famiglia del deceduto, ringraziato il Direttore Generale del suddetto ospedale napoletano per tutto il grande lavoro svolto in questa grave fase dell’emergenza COVID-19, invitando a denunciare la persona che ha girato il video e tutti coloro che hanno partecipato all’operazione di sciacallaggio contro la sanità campana.

Inoltre, Vincenzo De Luca ha reso noto di aver dato mandato agli uffici regionali di procedere legalmente contro Walter Ricciardi. Ma di cosa è accusato?

A quanto pare, il medico e accademico italiano che è anche consulente del Ministero della Salute, ha dichiarato che a Napoli si vedono scene di guerra negli ospedali e che serve un lockdown. L’affermazione ha irritato i vertici della Regione, ritenendola in contrasto con quanto stabilito dall’ultimo DPCM, una frase fuori luogo per un consulente di un ministro che non sarebbe nella posizione di spingere il Governo a intraprendere una misura restrittiva contro la Campania o la città di Napoli.

Per la frase pronunciata da Ricciardi “scene di guerra negli ospedali di Napoli”, il vicegovernatore campano Fulvio Bonavitacola ha replicato preannunciando un’azione legale, confermata poi da De Luca.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories