Btp Italia novembre 2018: tutti i dettagli dell’emissione

Btp Italia novembre 2018: dalla cedola alla scadenza, tutti i dettagli e le caratteristiche dell’emissione

Btp Italia novembre 2018: tutti i dettagli dell'emissione

Il Btp Italia di novembre 2018 vanta alcune novità rispetto all’emissione di maggio.

Dalla cedola (reale e definitiva) alla scadenza, passando per le due distinte fasi del collocamento, fino ad arrivare al tradizionale Premio Fedeltà, tutte le caratteristiche e i dettagli del titolo sono finite nuovamente sotto i riflettori.

Come sempre l’emissione del Btp Italia di novembre 2018 sta rispettando le tempistiche puntali del MEF. Prima il Decreto di emissione, poi la comunicazione della cedola e infine il collocamento. L’aggiornamento continuo sui risultati sarà invece disponibile al seguente link.

Dettagli Btp Italia novembre 2018: le fasi del collocamento

Come di consueto il collocamento sta avvenendo in 2 fasi, la prima riservata agli investitori individuali e altri affini, e la seconda invece destinata agli istituzionali.

  • Fase 1: dalle ore 09:00 del 19 novembre alle ore 17:30 21 novembre 2018, salvo chiusura anticipata. Taglio minimo acquistabile €1.000.
  • Fase 2: dalle ore 09:00 alle ore 11:00 del 22 novembre 2018. Taglio minimo acquistabile €100.000.

Cedola minima e definitiva

Il tasso cedolare reale annuo minimo garantito del Btp Italia 2018 all’1,45% è stato comunicato nella giornata di venerdì 16 novembre 2018. Sulla base del dato, poi, il MEF ufficializzerà (alla chiusura della seconda fase di collocamento) la cedola definitiva.

Quest’ultima, come sempre, non potrà mai essere inferiore al tasso reale minimo garantito. Le attese hanno puntato a un tasso compreso tra l’1,2% e l’1,25% e sono state pertanto riviste al rialzo.

In occasione della scorsa emissione, avvenuta nel mese di maggio, la cedola minima garantita è stata fissata allo 0,40% e il tasso cedolare definitivo allo 0,55%.

Btp Italia: dettagli e caratteristiche in sintesi

Come accennato in precedenza, tra le novità di questa edizione 2018 sicuramente quella riferita alla scadenza che tornerà ad essere di 4 anni per la prima volta dall’ormai lontano 2013. La scelta, hanno fatto notare diversi osservatori, potrebbe rispondere all’esigenza di stimolare l’acquisto del titolo nonostante l’aumento dei tassi di interesse sul debito italiano.

Ancora una volta, il MEF corrisponderà un ammontare fisso pari al 4 per mille lordo (da calcolarsi sull’importo nominale acquistato non rivalutato). Il classico Premio Fedeltà che verrà conferito soltanto agli investitori che abbiano acquistato il titolo durante la prima fase del collocamento e lo abbiano detenuto fino alla scadenza.

Il regime fiscale applicato sarà del 12,5%, come per tutti i titoli di Stato. Il regolamento dell’operazione avverrà lunedì 26 novembre 2018.

Di seguito una sintesi delle principali caratteristiche e dei dettagli del Btp Italia di novembre 2018:

  • Durata: 4 anni
  • Tasso reale annuo minimo garantito
  • Cedole semestrali indicizzate all’inflazione per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi
  • Rivalutazione semestrale del capitale, corrisposta con la cedola (previsione di un floor in caso di deflazione)
  • Capitale nominale garantito a scadenza, anche in caso di deflazione
  • Premio Fedeltà per chi acquista all’emissione nella Prima Fase del Periodo di Distribuzione, riservata ai risparmiatori individuali o soggetti affini e detiene il titolo fino a scadenza.

Le tempistiche

Di seguito un calendario di tutte le date più importanti relative all’emissione del Btp Italia di novembre 2018:

Venerdì 16 novembre

  • Il MEF pubblica il Decreto di Emissione del titolo definendone dettagli e caratteristiche.
  • Viene resa nota la cedola reale minima garantita: 1,45%
  • È ufficializzato anche il codice ISIN per la prima fase di collocamento: IT0005351660

Lunedì 19 novembre

  • Ore 09:00: inizia la prima fase del collocamento sul MOT riservata al retail.

Mercoledì 21 novembre

  • Ore 17:30: si chiude la prima fase del collocamento (prevista possibilità di chiusura anticipata, previa ampia comunicazione congiunta dal MEF e da Borsa Italiana da emanarsi nel tardo pomeriggio del giorno precedente oppure entro le ore 13:00 del giorno stesso.
  • Ufficializzato il codice ISIN per la seconda fase del collocamento: IT0005351678

Giovedì 22 novembre

  • Ore 09:00: inizio seconda fase del collocamento sul MOT.
  • Ore 11:00: fine seconda fase del collocamento.
  • In caso di ordini superiori alla quantità di BTP Italia offerti, Borsa Italiana procede ad applicare un meccanismo di riparto e comunica il relativo coefficiente.
  • Il MEF fissa la cedola definitiva.

Lunedì 26 novembre

  • Data di godimento/regolamento
  • Primo giorno di negoziazione libera su MOT

Il prossimo appuntamento da non perdere sarà quello di oggi, giovedì 22, giorno in cui inizierà al seconda fase del collocamento del Btp Italia di novembre 2018.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories