Bonus pagamenti elettronici 2020, esclusi gli acquisti online

Bonus pagamenti elettronici 2020, gli acquisti online sono esclusi dal meccanismo di cashback. Vediamo quali sono le ultime novità in merito al bonus bancomat, che dovrebbe partire dal 1° dicembre 2020.

Bonus pagamenti elettronici 2020, esclusi gli acquisti online

Bonus pagamenti elettronici 2020, dal meccanismo di cashback verranno esclusi gli acquisti online.

Il bonus bancomat, che il Governo vorrebbe far partire dal prossimo 1° dicembre, prevede un rimborso che ammonta al 10% su una spesa di almeno 3.000 euro tramite mezzi di pagamento elettronici.

Per ora sembra che le uniche spese escluse siano quelle online, dove pagare con carta o bancomat è l’unica soluzione possibile.

Il piano Italia Cashless prende forma, allontanandosi dalle ipotesi di qualche settimana fa, che prevedeva il rimborso tramite cashback solo per determinate spese, come il parrucchiere o il ristorante, ovvero nei settori più a rischio evasione.

Bonus pagamenti elettronici 2020, esclusi gli acquisti online

Si aggiunge un altro tassello al bonus pagamenti elettronici: gli acquisti online non saranno compresi nel meccanismo di cashback.

Il rimborso (di cui ancora non si conosce la modalità di erogazione, se come accredito sul conto corrente o come credito d’imposta) dovrebbe ammontare al 10% su una spesa di almeno 3.000 euro, quindi a partire da 300 euro.

Ma i consumatori non potranno fare affidamento sulle spese fatte online per raggiungere la soglia dei 3.000 euro, per le quali il pagamento con bancomat o carta è l’unica soluzione.

L’obiettivo è far partire il bonus bancomat dal 1° dicembre 2020: mentre ne viene delineato il profilo, per essere certi dei dettagli bisognerà attendere il decreto attuativo sul cashback.

Bonus pagamenti elettronici 2020, l’incentivo per ridurre l’uso del contante

Nel frattempo, in base alle anticipazioni del Sole 24 Ore, il profilo del bonus bancomat rende chiaro l’obiettivo del Governo: la lotta all’evasione fiscale tramite la riduzione dell’uso del denaro contante.

Nelle scorse settimane, in attesa del decreto Agosto, si parlava infatti della possibilità di introdurre uno sconto del 20% per i pagamenti elettronici in alcuni settori, dal ristorante al bar passando per gli elettrodomestici. L’ipotesi è poi sfumata in favore del meccanismo di rimborso basato sul cashback.

Dunque, anche se gli acquisti online sono esclusi, il bonus bancomat dovrebbe abbracciare tutte le altre spese effettuate con mezzi elettronici: insieme al nuovo limite per l’uso contante -che da gennaio 2022 scenderà ulteriormente a 1.000 euro- riuscirà a far diventare l’Italia davvero cashless?

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories