Assegno unico universale: quanto prende una famiglia con tre figli?

Andrea Pastore

21/11/2021

21/11/2021 - 17:24

condividi

L’assegno unico universale è legge: a quanto ammonta quindi l’assegno per le famiglie più numerose con tre figli o più?

Assegno unico universale: quanto prende una famiglia con tre figli?

L’assegno universale è legge, dopo il decreto attuativo non ci resta che capire a quanto ammonta l’assegno per le famiglie, specie quelle più numerose, tipo con tre figli a carico. Ma andiamo con ordine.

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti, del Ministro del lavoro e delle politiche sociali Andrea Orlando e del Ministro dell’economia e delle finanze Daniele Franco, ha approvato il decreto legislativo che istituisce l’assegno unico e universale in data 18 novembre 2021.

Il decreto introduce un beneficio economico mensile ai nuclei familiari secondo la condizione economica del nucleo, sulla base dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE).

L’assegno è riconosciuto ai nuclei familiari per ogni figlio minorenne a carico e decorre dal settimo mese di gravidanza.

È inoltre riconosciuto - ma con importo ridotto che va dagli 85,00€ a un minimo di 25,00€ - a ciascun figlio maggiorenne a carico, fino al compimento dei 21 anni di età, in presenza di una delle seguenti condizioni:

  • il figlio maggiorenne a carico frequenti un corso di formazione scolastica o professionale, ovvero un corso di laurea o svolga un tirocinio ovvero un’attività lavorativa con un reddito complessivo inferiore a 8.000 euro;
  • sia registrato come disoccupato e in cerca di un lavoro presso i servizi pubblici per l’impiego o svolga il servizio civile universale.

In base all’ISEE, a quanto ammonterebbe l’assegno per una famiglia con a carico 3 figli?

Assegno unico per tre figli minorenni

Per quanto riguarda i figli minorenni la situazione è la seguente in base all’ISEE:

  • ISEE inferiore a 15.000,00€: per il figlio minorenne spetta un assegno di 175,00€;
  • ISEE superiore a 15.000,00€ ma inferiore o pari a 40.000,00€: l’importo si riduce progressivamente, fino ad arrivare a 50,00€;
  • ISEE superiore a 40.000,00€: l’importo è sempre di 50,00€.

Nel caso delle famiglie con più di due figli, gli importi precedenti valgono per i primi due figli. Dal terzo figlio in poi si applica una maggiorazione dell’importo che va dagli 85,00€ ai 15,00€, quindi:

  • ISEE inferiore a 15.000,00€: dal terzo figlio minorenne spetta un assegno di 260,00€;
  • ISEE superiore a 15.000,00€ ma inferiore o pari a 40.000,00€: l’importo si riduce progressivamente, fino ad arrivare a 65,00€ mensili;
  • ISEE superiore a 40.000,00€: dal terzo figlio maggiorenne spetta sempre un assegno pari a 65,00€ mensili.

Quindi, per una famiglia con tre figli l’importo complessivo va da un massimo di 610,00€ a un minimo di 165,00€. A queste somme poi si aggiungono delle maggiorazioni.

Ad esempio, se entrambi i genitori lavorano, si aggiunge sulla quota per ciascun figlio una maggiorazione che va da un massimo di 30,00€ (ISEE inferiore a 15.000,00€) a zero (ISEE pari o superiore a 40.000,00€).

Per le mamme Under 21, invece, scatta una maggiorazione di 20,00€ per ogni figlio, indipendentemente dall’ISEE.

Previste poi maggiorazioni per i figli disabili, come vedremo di seguito.

Assegno per i figli disabili

Sono riconosciuti aumenti per i figli disabili, sia maggiorenni che minorenni ma non in relazione all’ISEE, bensì al grado di disabilità del figlio considerato.

Per i minorenni:

  • 105,00€ al mese per figlio minore non autosufficiente;
  • 95,00€ al mese in più in caso di disabilità grave del figlio minorenne;
  • 85,00€ al mese in più per il figlio minorenne con disabilità media.

Per coloro che hanno un’età compresa tra i 18 e i 21 anni sull’importo riconosciuto in base alla situazione ISEE si applica una maggiorazione di 50,00€.

Per i figli disabili e maggiorenni che hanno superato 21 anni le condizioni si riferiscono nuovamente all’ISEE e sono le seguenti:

  • ISEE inferiore ai 15.000,00€: 85,00€ al mese;
  • ISEE superiore a 15.000,00€ e pari o superiore a 40.000,00€: l’importo si riduce fino ad arrivare a 25,00€ al mese;
  • ISEE superiore a 40.000,00€: l’assegno è sempre di 25,00€ mensili.

Argomenti

Iscriviti a Money.it