Analisi forex: Eur/Usd, la situazione grafica di inizio settimana

Le quotazioni di Eur/Usd veleggiano nella così detta “terra di nessuno”, con un doppio minimo in costruzione che non ha ancora esacerbato i suoi potenziali effetti. Ecco i possibili target

I dati intraday e in tempo reale del Grafico EUR/USD sono tratti dalle quotazioni di prodotti OTC.

All’inizio della corrente ottava, l’ultima del mese di giugno, la situazione grafica del cambio euro contro dollaro americano si presenta ad un punto cruciale: i prezzi infatti, dopo essere scesi nella prima metà della scorsa settimana fino al supporto di 1,1505 hanno rimbalzato, riuscendo a dare validità ad una figura di doppio minimo con primo punto creato il 29 maggio scorso e il secondo il 21 giugno.

Posizioni nette degli speculatori in netto calo

Lo scenario di Eur/Usd appare ancora maggiormente significativo alla luce dell’ultimo COT report diffuso venerdì dalla CFTC. Secondo il report le posizioni nette speculative dei traders non commerciali sull’euro sono scese a 36mila, un livello così basso non si registrava dalla seconda settimana di maggio 2017.

Ora dunque risulta fondamentale un recupero della candela creata il 14 giugno durante la riunione della BCE: un raggiungimento di 1,1680 dollari e successivamente di quota 1,1760 potrebbe far ritornare la forza della moneta unica, che avrebbe campo libero fino alla prossima area resistenziale di 1,1940 dollari.

Se invece i prezzi dovessero ritrovare la debolezza delle scorse ottave e andare quindi ad annullare il doppio minimo di area 1,1505 dollari, allora si aprirebbe la strada verso area 1,1340. Quest’ultima ipotesi però ha meno probabilità di accadere: il trend ribassista è infatti tirato e osservando l’andamento dell’indice del dollaro si ha un’ulteriore conferma grafica di come il biglietto verde sembri pronto a prendere una pausa.

Strategie operative su Eur/Usd

Agli attuali prezzi siamo nella così detta “terra di nessuno”, il consiglio è quindi quello di restare alla finestra ed attendere un recupero o una rottura dei livelli sopra indicati. Operativamente si potrebbe entrare long al recupero di 1,1680 con stop loss a 1,1610 e obiettivo primario a 1,1710. L’obiettivo finale per questa strategia si potrebbe individuare in area 1,17250.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Euro-Dollaro (EURUSD)

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.