Analisi forex: Eur/Usd respinto da resistenza a 1,17 dollari, quale operatività privilegiare ora?

Il doppio minimo costruito in area 1,1505 con i bottom del 30 maggio e 21 giugno rimane tuttora valido e anzi costituisce ancora una buona base di ripartenza per le quotazioni

I dati intraday e in tempo reale del Grafico EUR/USD sono tratti dalle quotazioni di prodotti OTC.

Il cambio fra Euro e Dollaro Usa si trova di nuovo ad un bivio. Dopo un tentativo di allungo della moneta unica nei confronti del dollaro americano le quotazioni Eur/Usd sono nuovamente in difficoltà a causa della ritrovata forza del biglietto verde.

Il doppio minimo costruito in area 1,15050 con i bottom del 30 maggio e 21 giugno rimane tuttora valido e anzi costituisce ancora una buona base di ripartenza visto che ha portato i corsi a tentare di ricoprire la black candle disegnata lo scorso 14 giugno, giorno della riunione BCE e vero livello chiave per la ripartenza del cambio.


Grafico daily del cambio Eur/Usd; fonte: Bloomberg

Analizzando la struttura della salita si può notare come la ripresa di forza del biglietto verde di ieri ha fatto arrivare le quotazioni al 50% del recupero messo in atto dai supporti di area 1,1505, tale ritracciamento non basta a dare per annullata la possibile ripartenza causata dal doppio minimo.

In tal senso, serve però un recupero dei precedenti massimi relativi a 1,1720 dollari, per avere possibilità di una ripresa di forza della moneta unica. Se invece i prezzi dovessero scendere fino a toccare i vecchi supporti, le probabilità che essi tengano per l’ennesima volta si riducono molto ed è quindi molto probabile, in caso di ritorno in area 1,15050 dollari, un ulteriore spinta ribassista che potrebbe protrarsi anche fino 1,1370 dollari.

Strategie operative su Eur/Usd

La situazione è interlocutoria e il consiglio è quello di attendere un recupero o una rottura dei livelli tecnici menzionati prima. L’operatività suggerita, in un mercato in cui la forza ribassista ha diretto i prezzi da più di due mesi è, paradossalmente, quella rialzista. Le quotazioni sono infatti stressate ed un’improvvisa ripresa di forza potrebbe essere dietro l’angolo. Una buona operazione potrebbe individuarsi con un long al recupero di 1,1720 con un o stop loss a 1,1630 e obiettivo intermedio a 1,1820. L’obiettivo finale per questa operazione potrebbe essere individuato a 1,1830 dollari.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Euro-Dollaro (EURUSD)

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.