Analisi tecnica forex: Eur/Usd sui massimi da 10 sedute, si rafforzano le pressioni in acquisto

Le parole del capo economista Bce hanno rivitalizzato l’Eur/Usd. Ora le quotazioni potrebbero partire al rialzo se l’impulso dovesse essere confermato da questi pattern grafici

I dati intraday e in tempo reale del Grafico EUR/USD sono tratti dalle quotazioni di prodotti OTC.

Nuovi massimi a dieci giorni per il cambio Eur/Usd, con le quotazioni balzate a 1,1745 dopo le parole del capo economista Peter Praet, il quale ha spiegato che la “conclusione del Qe entro fine 2018 appare plausibile”.

In questo quadro, tuttavia, le ultime sedute sul cambio euro contro dollaro americano sono state contraddistinte da movimenti snervanti, soprattutto per chi applica un’operatività intraday. Le quotazioni Eur/Usd infatti sono al momento bloccate in una breve fase di congestione fra 1,1745 e 1,1665 ma che ora potrebbe avere le ore contate.

Dal punto di vista tecnico ci sono varie considerazioni da fare: in primo luogo i prezzi hanno messo a segno nell’ultimo mese un ribasso tanto importante quanto veloce, agevolato dal cedimento dei supporti statici a 1,2165. Basti pensare che in appena sette settimane i prezzi sono passati dal massimo relativo a 1,2476 segnato il 27 marzo 2018 al minimo di 1,1510 segnato il 29 maggio 2018.

Ora, dopo la lunga discesa, sul grafico settimanale sembra in corso di formazione un pattern ribassista noto con il nome di bullish pin bar. Dopo una serie di ben 7 settimane di costante ribasso sembra infatti che vi sia un risveglio degli acquirenti. Il livello cruciale per uscire da questa congestione è quindi 1,1750, livello la cui rottura, confermata in close, potrebbe portare le quotazioni a 1,1825 in prima battuta, per poi approdare a 1,1850. La rottura deve però avvenire con forza e con una chiusura sopra tale livello almeno con una candela marubozu su time frame 4 ore, anche perché fino ad ora le false rottura sul grafico Eur/Usd sono state davvero tante.

Osservando un grafico di più ampio respiro, come il settimanale, una chiusura di ottava sopra area 1,1780 comporrebbe un pattern di inversione molto potente che confermerebbe la pin bar. Un pattern di questo tipo su un grafico con un time frame così ampio alzerebbe i potenziali target rialzisti fino ad area 1,1980.

Strategie operative sul cambio Eur/Usd

Volendo assecondare queste ipotesi, si può quindi costruire un’operazione long alla rottura di 1,1750 con stop loss almeno in area 1,1720 e obiettivo principale a 1,1830 e obiettivo finale a 1,1880, per quanto in questo contesto un obiettivo del genere sembri utopico, se dovesse partire un impulso rialzista serio, questo target è nelle corde della moneta unica europea.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Euro-Dollaro (EURUSD)

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.