Analisi criptovalute: Bitcoin tira il fiato, cambio Btc/Usd su resistenze a 6.760 dollari

Dopo un inizio di settimana molto interessante il Bitcoin si è stabilizzato ma l’estensione rialzista potrebbe proseguire, calamitata dal gap down lasciato scoperto lo scorso 11 giugno

Analisi criptovalute: Bitcoin tira il fiato, cambio Btc/Usd su resistenze a 6.760 dollari

Dopo una partenza di settimana molto calda i prezzi del Bitcoin oggi sembrano intenzionati a prendersi una pausa. Il cambio Btc/Usd è passato da un minimo a 5.791,1943 dollari, (zona che avrebbe configurato una rottura dell’area supportiva statica di zona 6.000 dollari), al massimo relativo di 6.783,9785 dollari, dove hanno trovato la zona resistenziale statica ereditata dai massimi della candela di estensione del giorno 22 giugno 2018.

Al momento quest’ultimo livello funge da tappo per una prosecuzione del recupero con le quotazioni del Bitcoin che hanno perso quel brio con cui avevano iniziato l’ottava e si sono prese una pausa di riflessione in area 6.620 dollari.

Le prospettive di breve-medio termine del Bitcoin


Grafico daily del cambio Bitcoin contro Dollaro Usa; fonte: Bloomberg

I corsi del Bitcoin contro il dollaro Usa quindi non riescono a trovare la spinta per proseguire un rimbalzo dignitoso: a questo proposito un aiuto potrebbe giungere dal gap down dell’11 giugno scorso, che ha portato le quotazioni da 7.646,2764 a 6.747,9629 dollari. Questo livello lasciato scoperto potrebbe calamitare le quotazioni ed essere così chiuso. Tale chiusura configurerebbe anche un test della resistenza dinamica tracciata collegando i massimi del 18 dicembre 2017 a 19.511 dollari con quelli del 4 maggio 2018 a 9.795,3887 dollari.

In queste zone conviene quindi puntare ad un recupero delle quotazioni più che ad un loro nuovo tracollo. Si potrebbe usare la candela del 22 giugno scorso come “termometro” per i futuri andamenti del cambio: se infatti i corsi dovesse effettuare una chiusura al di sopra dei massimi a 6.070,1934 dollari ecco che potrebbero partire ulteriori acquisti fino ad area 7.250 dollari.

Se invece i prezzi dovessero tornare sotto 6.270 dollari si potrebbe assistere invece ad un allungo ribassista ed una presa di potere dei venditori, che avrebbero buone possibilità di rompere in maniera definitiva i delicati supporti a 6.000 dollari.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su Btc/Usd

Come detto prima, si potrebbe entrare long alla prima chiusura sopra 6.752 con stop loss sotto 6.250 e obiettivo intermedio a 7.250. Un obiettivo finale per questa operazione si potrebbe individuare in area 7.300 dollari.

Viceversa, per chi rimanesse pessimista sull’andamento della criptomoneta potrebbe entrare short alla rottura di 6.270 con stop loss a 6.752 e obiettivo primario a 5.800. L’obiettivo finale in questo caso si può inserire nell’intorno di area 5.750 dollari.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Analisi tecnica Criptovalute

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.