Analisi forex: qual è il vero obiettivo dell’Eur/Usd?

Le quotazioni Eur/Usd hanno ritracciato l’intero movimento rialzista di medio termine partito il 7 novembre 2017. Sarà finita qui? Ecco i livelli da tenere sott’occhio nel mese di giugno

I dati intraday e in tempo reale del Grafico EUR/USD sono tratti dalle quotazioni di prodotti OTC.

Oggi tornano sul floor i traders londinesi e americani, ieri fermi per le festività dello Spring Bank Holiday e del Memorial Day. Nel frattempo sul mercato italiano si è consumato uno dei sell off più significativi dell’ultimo anno sia sull’azionario ma soprattutto sul settore obbligazionario, con il rendimento del BTP a dieci anni che sale anche questa mattina al 2,77%, dal 2,67% di ieri (+13 punti base per lo spread contro il Bund di pari scadenza, salito a 244 punti base).

Sul fronte valutario il cambio fra euro e dollaro americano ha proseguito nella discesa che in meno di un mese ha portato le quotazioni Eur/Usd a ritracciare l’intero movimento rialzista di medio termine partito il 7 novembre 2017. Per essere precisi manca ancora qualche ticker per colmare del tutto la strada e aggiornare nuovi minimi rispetto a quella seduta (7 novembre 2017). Tale distanza verrà coperta nel corso di questa settimana?

Difficile dirlo, infatti anche se il cambio fra moneta unica europea e biglietto verde dovesse toccare quota 1,1554 dollari tale livelle potrebbe benissimo fare da supporto di breve-brevissimo termine per le negoziazioni, agevolando una veloce fase di assestamento. Se invece il filtro offerto dai minimi del 7 novembre scorso non dovesse mostrare resilienza, ecco allora che Eur/Usd potrebbe estendere il movimento sino alla soglia psicologica a 1,1500.

Certo è che l’impostazione di fondo sia ormai impostata al ribasso sul cambio Eur/Usd e dunque per fissare un obiettivo di medio-lungo termine potrebbe essere utile allargare l’orizzonte temporale di studio e guardare alla trendline tracciata con i top del 24 agosto 2015 e 3 maggio 2016. Il cambio Eur/Usd sembra intenzionato a dirigersi proprio verso il test di questa importante supporto dinamico, che nei mesi estivi transiterà presso area 1,1300 dollari. L’obiettivo è ambizioso, eppure, visto lo scenario attuale dei mercati, non impossibile.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Euro-Dollaro (EURUSD)

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.