Amazon apre la sua farmacia online, quali effetti nel comparto farmaceutico

Amazon, colosso statunitense dell’e-commerce fondato da Jeff Bezos, lancia la sua farmacia online negli Stati Uniti. Ecco come funziona e quali sono gli effetti nel comparto farmaceutico.

Amazon apre la sua farmacia online, quali effetti nel comparto farmaceutico

Amazon, gigante dell’e-commerce mondiale, continua la sua espansione e lancia la sua farmacia online negli Stati Uniti.

La creatura di Jeff Bezos, dopo gli straordinari successi degli ultimi anni, intende ora rivoluzionare il comparto farmaceutico, con consegne di farmaci a domicilio che saranno effettuate nei tempi –tradizionalmente contenuti – previsti per le altre merci.

Ecco come funziona il nuovo servizio lanciato da Amazon e quali saranno gli effetti nell’industria farmaceutica.

Come funziona la nuova farmacia online di Amazon

Tra poco meno di due mesi calerà il sipario su un anno che ha apportato enormi benefici al business di Amazon, key player dell’economia pandemica al pari delle altre big tech statunitensi. In otto mesi, infatti, il valore del colosso capitanato da Jeff Bezos è aumentato dell’85,2%.

Il lancio di una farmacia virtuale negli Stati Uniti risponde ora all’esigenza del gigante americano di continuare a rafforzare e diversificare il suo mercato. Grazie a quest’ultima intuizione, particolarmente azzeccata nei tempi, la clientela statunitense potrà acquistare pillole, creme e farmaci previa prescrizione medica. Prevista, inoltre, la possibilità di spedire prodotti che necessitano di maggiori cure nel trasporto, come l’insulina.

Il portale, denominato “Pharmacy”, promette di effettuare le consegne nei tempi canonici di Amazon, due giorni. Particolare attenzione sarà dedicata soprattutto alla tutela della privacy dei consumatori, con confezioni che dovrebbero mantenere un aspetto discreto e l’impegno dell’azienda a non utilizzare le informazioni personali per scopi pubblicitari.

La mossa di Bezos, che ha la potenzialità per scardinare un settore tradizionalmente dominato dalle grandi catene di farmacie, non sorprende. Due anni fa, infatti, Amazon aveva manifestato già un accentuato interesse per l’industria acquistando la farmacia online PillPack per 750 milioni di dollari. L’azienda, come sottolineato da Amazon, sopravviverà al lancio di “Pharmacy”, dedicandosi alla spedizione ricorrente di farmaci per malati cronici.

Gli effetti del lancio di «Pharmacy» di Amazon nel comparto farmaceutico

Quando un gigante si muove, la terra trema. E come già accaduto alle librerie o ai negozi di giocattoli, a ballare ora è il terreno sotto ai piedi delle catene di farmacie statunitensi. Il nuovo servizio lanciato da Amazon potrà sfruttare infatti la pressoché illimitata platea che nel corso degli anni si è affezionata ai servizi offerti dal genio di Bezos.

L’annuncio relativo al lancio di “Pharmacy” non ha tardato a produrre effetti sui mercati finanziari. Amazon, al momento della scrittura, è in rialzo dello 0,52%, mentre soffrono i nuovi concorrenti del colosso di Seattle.

CVS, azienda che possiede farmacie al dettaglio negli Stati Uniti, si muove in territorio negativo del 8,4%, mentre le azioni di Walgreens, secondo player del settore per volume d’affari, sono in ribasso dell’9,1%. Anche Good Rx, società con sede a Santa Monica e attiva nel settore della telemedicina, cede il 20,2%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories