Alitalia: Lufthansa non molla

Francesca Caiazzo

25 Giugno 2019 - 11:43

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Lufthansa rilancia il piano industriale per salvare Alitalia, mentre la cordata FS-Delta è nello stallo.

Lufthansa ritorna alla carica su Alitalia e rilancia la sua proposta per rilevare la compagnia di bandiera. Il piano industriale rimane sempre quello: ridimensionamento della flotta ed esuberi.

La compagnia tedesca rimette sul piatto la sua offerta, dunque, dopo lo stallo in cui si trovano le trattative della cordata Fs-Delta, che fatica a trovare il quarto socio per completare la compagine societaria di cui fa parte anche lo Stato.

Nei giorni scorsi era arrivata a sorpresa l’offerta di Claudio Lotito: il patron della Lazio aveva annunciato di voler avere un ruolo da protagonista nell’acquisizione di Alitalia. Ma per ora non sembrano esserci grosse novità.

Lufthansa rilancia su Alitalia

La partita è dunque aperta e ancora tutta da giocare? Lufthansa probabilmente ci spera, anche se il governo ha sempre dimostrato di apprezzare la proposta guidata da FS.

Approfittando dell’impasse in cui si trova la cordata pubblico-privata che dovrebbe dare vita alla nuova Alitalia, i tedeschi tornano in pista.

Secondo quanto scrive il Sole 24 Ore, le interlocuzioni sono state riavviate, sempre con la Lega, e il piano industriale resta pressoché quello iniziale.

Il piano dei tedeschi

Lufthansa propone di ridimensionare la flotta aerea di Alitalia portando gli aerei a 74 rispetto ai 117 attuali e ai 100 ipotizzati dal piano industriale presentato da FS-Delta.

Come già detto anche in precedenza, la compagnia guidata da Carsten Spohr è disposta ad acquisire solo parte della attività della società italiana, quella cioè relativa all’Aviation e non quelle di handling e manutenzione.

Non ci sono sostanziali novità neanche sul fronte occupazionale: 3000 gli esuberi già indicati qualche mese fa da Harry Hohmeister, componente del Cda Lufthansa, che potrebbero diventare anche 5000, considerando le attività di Alitalia alle quali i tedeschi non sono interessati.

Il tempo scorre

Sebbene sul tavolo dei commissari di Alitalia non sia giunta formalmente alcuna proposta da parte di Lufthansa, quest’ultima riterrebbe che il suo piano industriale non differisca molto da quello su cui punta FS.

Da parte loro i sindacati non fanno salti di gioia per nessuna delle due proposte, visto che entrambe prevedono migliaia di esuberi, sebbene quelli della cordata italiana siano leggermente inferiori.

Intanto, la situazione sembra non sbloccarsi. Non è chiaro se l’offerta di Lotito verrà presa in considerazione e se il presidente della Lazio riuscirà davvero a diventare socio della nuova Alitalia, alle sue condizioni.

Va ricordato, infatti, che Lotito non ha nascosto di non volersi accontentare di una quota di minoranza.

Si attende ora il 15 luglio: nel frattempo FS vaglierà altri potenziali soci e dovrà fare in fretta. Non sono ammessi altri rinvii.

Lufthansa per mettere le mani su Alitalia potrebbe anche decidere di smussare la sua proposta.

Argomenti

# Italia

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.