Alfa Romeo indubbiamente vive un momento difficile della sua storia. Le cose per la casa automobilistica del Biscione non vanno bene come dimostrano le vendite in continuo calo ormai da un paio di anni. Del resto con solo due modelli confermati e un terzo che sta per uscire di produzione, una situazione simile era prevedibile.

Alfa Romeo piange nel presente ma spera per il futuro

Nonostante le difficoltà che il marchio del Biscione sta attualmente incontrando sul mercato, il futuro fa ben sperare tutti i fan di Alfa Romeo. Infatti lo storico marchio milanese al pari di quanto sta accadendo con Maserati potrebbe risorgere per l’ennesima volta nei prossimi anni.

Da questo punto di vista sicuramente il 2021 viene considerato da molti come un anno fondamentale. Infatti entro la fine del prossimo anno sarà svelato il nuovo piano industriale di Alfa Romeo e sapremo quelle che saranno le intenzioni del futuro gruppo Stellantis a proposito della casa automobilistica del Biscione.

Il 2021 sarà l’anno del SUV Alfa Romeo Tonale che entro la fine del prossimo anno arriverà in concessionaria. Poi toccherà al futuro B-SUV confermato ufficialmente dai dirigenti della casa milanese e di cui si parla da molto tempo. Questo dovrebbe essere il primo modello totalmente elettrico del Biscione. L’auto sarà costruita su una piattaforma di PSA.

Per il resto occorrerà aspettare il nuovo piano industriale. Al momento infatti non vi sono informazioni ufficiali ma solo voci che circolano con insistenza. Si parla ad esempio del ritorno di una nuova generazione di Alfa Romeo Giulietta, di un SUV di grandi dimensioni e di una sportiva in collaborazione con Maserati. Vedremo dunque se realmente il futuro sorriderà al marchio milanese.