Una delle domande che in tanti si fanno in questo periodo a proposito di Alfa Romeo e se il marchio del Biscione continuerà in Formula 1 con la nascita del gruppo Stellantis.

Ricordiamo che il ritorno dello storico marchio milanese nella massima competizione automobilistica per mezzo dell’accordo con il team Sauber è avvenuto negli scorsi anni per volontà dell’ex numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, il compianto Sergio Marchionne.

Con Stellantis Alfa Romeo saluterà di nuovo la Formula 1?

Marchionne aveva voluto fortissimamente il ritorno di Alfa Romeo in Formula 1 per rafforzare il legame del marchio con il mondo delle corse e della velocità. Negli scorsi anni si era anche detto che Fiat Chrysler aveva un’opzione di acquisto del team Sauber per trasformarlo nel vero e proprio team Alfa Romeo.

Ma a quanto pare questa opzione dopo la morte di Marchionne è stata lasciata cadere. Adesso, visti anche gli scarsi risultati che il team sta ottenendo in questa stagione di Formula 1, ci si interroga sul destino del Biscione nella massima competizione automobilistica.

Sarà Carlos Tavares a decidere le sorti del Biscione in F1

Più di uno ipotizza che con l’avvento di Stellantis le cose possano cambiare. Probabilmente il nuovo amministratore delegato Carlos Tavares potrebbe decidere di risparmiare il denaro speso ogni anno da Alfa Romeo in Formula 1 per investire maggiormente nella sua gamma di auto, aumentando di molto le vendite della casa automobilistica milanese.

Al momento sappiamo con certezza che anche nel 2021 la sponsorizzazione al team Sauber continuerà. Le cose però potrebbero cambiare dal 2022. Vedremo dunque quali novità arriveranno in proposito da Stellantis l’anno prossimo una volta che la fusione tra FCA e PSA sarà finalmente completata.