ISTAT: i dati sulla disoccupazione a marzo 2014

analisi dei dati sulla disoccupazione in Italia per il mese di Marzo 2014 e raffronto con marzo 2013.

L’Istat ha appena rilasciato i dati relativi alla condizione lavorativa al mese di Marzo [1]. In sintesi:

  • gli occupati sono 22 milioni e 356 mila, in aumento dello 0,3% rispetto al mese precedente e in diminuzione su base annua dello 0,6%;
  • il tasso di occupazione è pari al 55,6%, in aumento dello 0,2% in termini congiunturali e in diminuzione dello 0,2% rispetto a dodici mesi prima;
  • i disoccupati sono pari a 3 milioni e 248 mila, in diminuzione dello 0,2% rispetto al mese precedente e in aumento dello 6,4% su base annua;
  • il tasso di disoccupazione è pari al 12,7%, in diminuzione dello 0,1% in termini congiunturali ma in aumento dello 0,7% nei dodici mesi precedenti;
  • gli inattivi tra i 15 e i 64 anni diminuiscono dello 0,5% rispetto al mese precedente e dell’1,2% rispetto a dodici mesi prima;
  • il tasso di inattività è pari al 36,2% e diminuisce dello 0,2% in termini congiunturali e di 0,3% su base annua.

Come al solito sbaglia chi (mal)pensa che la disoccupazione sia a carico dei giovani. Al dispetto di un tasso di disoccupazione pari al 42,7%, i disoccupati della coorte d’età 15-24 anni sono 683 mila.

Se si considera la popolazione di questa coorte d’età i disoccupati sono l’11,4%, in aumento di 0,1% rispetto al mese precedente e dello 0,8% si base annua. Gli occupati, invece, sono 915 mila e gli inattivi 4.393 mila.

Sul versante di genere i maschi registrano il maggior numero di occupati (13.037 migliaia vs 9.319), di disoccupati (1.775 vs 1.472), ma cedono sul lato degli inattivi ( 9.098 vs 5.181).

È da notare che il tasso di occupazione maschile sale dello 0,2% su base mensile ma è in calo dello 0,5% su base annua. Il valore femminile, invece, aumenta dello 0,1% su base congiunturale e tendenziale.

Si potrà anche vedere la fine della crisi, ma sul piano occupazionale l’emergenza rimane e permane. E la cosa buffa è che il Governo sembra impegnato in tutt’altre faccende. Stranezze della vita.

[1] Cfr. http://www.istat.it/it/archivio/120308.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories