Settore materie prime

Nel settore delle materie prime rientrano tutte quelle aziende e società che si occupano di produrre beni da un prodotto di base. Tra le materie prime si annoverano il legno, i metalli, i prodotti agricoli e via dicendo.

Investire nel settore delle materie prime è un modo che molti trader che lavorano sul cambiamento repentino del prezzo. L’oscillazione del prezzo è infatti piuttosto veloce e influenza il prezzo che poi avrà il prodotto finito.
Ovviamente se la materia prima costerà di più anche il prodotto finale avrà un prezzo maggiore.

Investire nelle materie prime in passato era un’operazione riservata ai soli grandi azionisti, che possedevano fisicamente la materia in questione e la negoziavano vendendola e comprandola.

Adesso le cose sono cambiate e chiunque può investire sulle materie prime. Esistono infatti strumenti, come gli ETF, con cui si può operare senza possedere fisicamente il titolo o la materia prima in questione.

Settore materie prime, ultimi articoli su Money.it

Platino: orsi riprendono il controllo, target su un livello dinamico

Ufficio Studi Money.it

28 Gennaio 2019 - 11:44

Platino: orsi riprendono il controllo, target su un livello dinamico

Il recente rialzo dei prezzi messo a segno durante la scorsa ottava ha risvegliato gli orsi che oggi hanno nuovamente il controllo. Le molteplici indicazioni tecniche favoriscono l’implementazione di strategie ribassista

Oro: test della Bollinger Band, via ad operazioni long

Ufficio Studi Money.it

25 Gennaio 2019 - 12:26

Oro: test della Bollinger Band, via ad operazioni long

I prezzi del metallo giallo in compressione di volatilità da oltre venti giorni hanno testato nella seduta di ieri la banda inferiore di Bollinger evidenziando i primi segnali di ripresa. Impostiamo le strategie operative privilegiando il lato long

Petrolio: da backwardation a contango, il cambio che pesa sugli ETC

Ufficio Studi Money.it

21 Gennaio 2019 - 10:37

Petrolio: da backwardation a contango, il cambio che pesa sugli ETC

La curva dei prezzi forward sul petrolio WTI è tornata in contango dopo il rimbalzo effettuato a 42,36 dollari al barile. Ora gli investitori in ETC sul greggio, in ottica di lungo periodo, non potranno più beneficiare di un rendimento da roll positivo. Vediamo perchè