Riforma della giustizia

La riforma della giustizia è il progetto presentato da Matteo Renzi e dal Ministro della Difesa Andrea Orlando il 30 giugno del 2014.

Un progetto di riforma con l’obiettivo di migliorare l’efficienza del sistema giudiziario italiano. È strutturato in 12 punti:

  • riduzione dei tempi della giustizia civile;
  • dimezzamento degli arretrati per la giustizia civile;
  • sempre in ambito civile previste delle corsie preferenziali per famiglie e imprese;
  • modifica del CSM dando più importanza al merito e non all’appartenenza;
  • responsabilità civile dei magistrati sul modello europeo;
  • riforma della magistratura amministrativa e di quella contabile;
  • CSM: “chi nomina non giudica, chi giudica non nomina”;
  • riforma penale: nuove norme contro la criminalità economica;
  • riforma del processo penale;
  • diritto all’informazione e alla tutela della privacy, nuove norme per le intercettazioni;
  • informatizzazione del sistema giudiziario;
  • riqualificazione del personale amministrativo.

Riforma della giustizia, ultimi articoli su Money.it

Olindo e Rosa innocenti? Franceschetti lo dice dal 2007

Pubblicato il 26 aprile 2019 alle 14:35

Olindo e Rosa innocenti? Paolo Franceschetti lo sostiene dal 2007. L’ex avvocato, blogger ed esperto di delitti rituali, aveva rilevato con precisione alcune incongruenze piuttosto marcate nelle accuse ai coniugi di Erba che secondo la giustizia italiana sarebbero stati gli autori di una vera e propria mattanza.

Con Stefano è morta anche la giustizia, con Radio Radicale non morirà la democrazia

Pubblicato il 6 aprile 2019 alle 16:08

L’orribile delitto di Torino in cui ha perso al vita Stefano Leo è l’ennesimo colpo al concetto di giustizia: il suo assassino reo confesso, Said Mechaquat, il giorno del delitto avrebbe dovuto trovarsi in carcere. L’ordine di esecutività della pena però si è arenato in Corte d’Appello tra un migliaio di altri fascicoli. E se a Torino è morta di nuovo la giustizia di certo non morirà la democrazia senza Radio Radicale...

|