X-Men nell’esercito ucraino: l’assurda accusa della Russia agli Stati Uniti

Luna Luciano

19 Luglio 2022 - 19:11

condividi

La Russia non sarebbe ancora riuscita a vincere la guerra perché l’Ucraina avrebbe schierato dei soldati mutanti, come gli X-Men. Ecco l’assurda accusa della Russia e cosa sta realmente accadendo.

X-Men nell'esercito ucraino: l'assurda accusa della Russia agli Stati Uniti

Gli X-Men al fronte ucraino. Sarebbe questa l’assurda accusa mossa da Mosca nei confronti di Kiev, presentata da alcuni deputati della Federazione.

Dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina, il Cremlino ha minimizzato la gravità dello scontro, definendo la guerra un’operazione speciale per “denazificare” il Paese. La propaganda russa non si è fermata a questo, continuando a produrre diffondere numerose fake news.

Questa volta però le accuse mosse dal Cremlino all’indirizzo di Kiev sono fin troppo assurde anche per la macchina propagandistica di Putin: soldati mutanti, dotati di forza sovrumana, frutto degli “esperimenti segreti” nei biolab ucraini gestiti dagli Stati Uniti.

È questa la teoria dei deputati Konstantin Kosachev e Irina Yarovaya, incaricati di guidare la commissione d’inchiesta sui “bio-laboratori” in Ucraina, con la quale giustificherebbero gli insuccessi russi. Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’assurda accusa di Mosca e cosa sta realmente accadendo al fronte.

X-Men nell’esercito ucraino: come nasce l’assurda accusa di Mosca

Soldati mutanti come gli X-Men starebbero combattendo con l’esercito ucraino contro quello russo. L’assurda accusa di Mosca lascia perplessi. Dopo 146 giorni di guerra estenuante, ogni giorno ormai giungono notizie dal fronte di numerosi soldati russi che rifiutano il combattimento, arrivando anche a sabotare il proprio equipaggiamento.

Stando anche a un articolo de il Messaggero ci sarebbe anche chi addirittura si sarebbe “autoinferto delle ferite pur di abbandonare la guerra”. Una decisione con la quale non concorderebbero i vertici di Mosca, e per questo avrebbero mosso una nuova accusa all’Ucraina e agli Stati Uniti, affermando che gli insuccessi e il rallentamento dell’operazione russa sarebbe stata causata da soldati ucraini mutanti, frutto di esperimenti nei biolab gestiti dagli Stati Uniti d’America.

A riportare la notizia il Kommersant. Sulla testata russa si legge che da alcune analisi del sangue condotte su prigionieri di guerra ucraini, l’esercito russo avrebbero scoperto “una serie di malattie” che solo un certo tipo di esperimenti per scopi militari avrebbe potuto indurre.

X-Men nell’esercito ucraino: la commissione per indagare sui biolab

Il Cremlino davanti alla notizia di possibili soldatirinforzati” avrebbe addirittura creato una commissione per indagare sui “biolaboratori” in Ucraina.

A capo di questa commissione ci sarebbero Konstantin Kosachev, vicepresidente del Consiglio della Federazione russa, e Irina Yarovaya, vicepresidente della Duma di Stato. Secondo i due deputati il sangue è una prova sufficiente. La Yarovaya ha puntato il dito contro farmaci somministrati ai soldati ucraini dagli americani:

I crimini che commettono contro la popolazione civile e, quei crimini mostruosi che commettono contro i prigionieri di guerra, confermano un sistema per il controllo e la creazione di un una macchina per omicidi crudeli gestita degli Stati Uniti.

X-Men nell’esercito ucraino: qual è lo scopo dell’assurda accusa?

L’assurda accusa mossa da Mosca agli Stati Uniti non può che lasciar perplessi i lettori. È alquanto difficile poter credere che esistano al fronte dei soldati mutanti come gli X-Men, meno difficile credere che simile teoria serva da giustificazione per il Cremlino.

Giunti al 146° giorno di scontri tra i due eserciti, la pressione dell’esercito russo si concentra sempre nel Donbass e verso Odessa. Eppure, secondo l’intelligence britannica la Russia si troverebbe nella condizione di dover decidere se conquistare tutto il Donbass o difendere Kherson.
Mosca sarebbe infatti alle prese con una carenza di militari e costretta a scegliere se schierare le riserve nel Donbass o respingere i contrattacchi ucraini nel settore sudoccidentale di Kherson.

Le armi Occidentali starebbero facendo la differenza in questa guerra, come sottolineato dal comandante dell’esercito ucraino, Valeriy Zaluzhniy, secondo il quale l’importanza dei sistemi missilistici americani Himars starebbero cambiando le sorti dello scontro. Per tale ragione la storia dei soldati mutanti, come degli X-Men, non sarebbero che una giustificazione che il Cremlino starebbe offrendo ai propri cittadini per spiegare gli insuccessi e il protrarsi della guerra.

Argomenti

# Russia
# Guerra

Iscriviti a Money.it