Venture capital: la grande opportunità di InvestEU

Niccolò Ellena

14/01/2023

16/01/2023 - 11:19

condividi

Con InvestEU l’UE punta a generare 370 miliardi di euro di investimenti. Questa rappresenta una grande occasione non soltanto per le aziende, ma anche per i venture capitalist, chiamati a investire.

Venture capital: la grande opportunità di InvestEU

InvestEU - il nuovo progetto di investimenti lanciato dall’Unione Europea - si presenta come una grandissima opportunità sia per le startup e le aziende desiderose di crescere, sia per gli investitori, ansiosi di conoscere nuove realtà da aggiungere al loro portafoglio.

Il progetto europeo dispone di una garanzia di bilancio totale di 26,2 miliardi di euro, di cui il 75% è destinato alla copertura degli investimenti effettuati dal Gruppo Banca Europea per gli Investimenti (BEI e FEI), mentre il rimanente 25% è riservato agli istituti nazionali di promozione europei e a istituzioni finanziarie internazionali attive in Europa.

Tutti questi fondi attireranno sicuramente l’attenzione del mondo del venture capital, sempre a caccia di realtà aziendali allo stato primordiale in cui investire. Il ruolo di questi investitori (o business angel) è fondamentale per la crescita delle aziende europee, soprattutto delle più giovani, poiché grazie ai loro soldi e al loro know-how possono aiutare le aziende a crescere.

L’avvento di InvestEU può rivelarsi molto proficuo non soltanto per le aziende europee desiderose di crescere, ma anche e soprattutto per i venture capitalist, vediamo come.

InvestEU: quali opportunità per il venture capital

I venture capitalist sono alla finestra a osservare come InvestEU cambierà lo scenario europeo delle startup, pronti a inserirsi in corsa e a investire nelle realtà più promettenti.

Grazie alla caratteristica propria del venture capital, generalmente i finanziamenti richiesti per le startup non sono molto alti, o quanto meno non paragonabili a quelli destinati alle grandi aziende; ciò implica che, anche qualora l’investimento dovesse rivelarsi sbagliato, la perdita sarebbe relativamente bassa, a fronte grandi possibilità di guadagno.

A questo è necessario aggiungere che tutti i settori a cui sono destinati gli investimenti europei (economia circolare, digitale, ecc.), sono settori in continua espansione e crescita, il che conferma nuovamente la necessità per i venture capitalist di prestare attenzione a come cambia lo scenario grazie agli investimenti europei.

In Italia lo scenario delle startup innovative sembra essere fiorente, specialmente nel settore dell’Information and communication technologies (Ict), che, anche nel 2022, è stato quello trainante.

Secondo l’analisi Anitec-Assinform sui dati Infocamere, in Italia le startup e le Pmi innovative con codice Ateco Ict sono ben 8.416 (ottobre 2022), rispetto alle 7.749 rilevate al termine del 3° trimestre 2021 (+8,6%).

Se invece il perimetro si allarga anche alle aziende che non hanno il codice Ateco del settore Ict, ma che comunque dichiarano di svolgere attività digitali, il numero aumenta ancora, si arriva infatti a 11.487 società presenti sul territorio, ossia il 69% delle aziende totali.

Analizzando i bilanci del 2021 si evince inoltre che il valore della produzione è aumentato, arrivando a 2,5 miliardi di euro, rispetto agli 1,6 del 2020. Un aumento è infine riscontrabile anche nella produttività: per ogni euro di produzione, il settore Ict ha generato 32,3 centesimi di valore aggiunto.

Queste cifre lasciano quindi pensare alla presenza di molte possibilità di investimento per i venture capitalist.

InvestEU: l’evento del 20 gennaio

Per cercare di comprendere meglio quale impatto avranno gli investimenti nel contesto di InvestEU, Money.it ha organizzato un evento che si terrà il 20 gennaio 2023 a Milano, dal titolo «Talk Europa - InvestEU e 370 miliardi di euro per le imprese». Durante l’evento parlerà Gianluca Dettori, Chairman e Partner di Primo Venture, realtà di venture capital che investe - tra gli altri - nel settore tecnologico.

Insieme a lui ci saranno Cristina Crupi, esperta di finanziamenti europei e avvocato; Davide Scodeggio, imprenditore tech e founder di Qualifier; Marco Barbieri, segretario generale Confcommercio Milano, Lodi e Monza Brianza; l’imprenditore dell’intelligenza artificiale Pasquale Viscanti; e le europarlamentari Irene Tinagli e Maria Angela Danzì.

Tutti insieme, cercheremo di capire quali opportunità ci sono per il venture capital in un contesto europeo in continua evoluzione.

In collaborazione con

Partner tecnico

Talk Europa

InvestEU e 370 miliardi di euro per le imprese

20 gennaio 2023

Palazzo Castiglioni, Corso Venezia, 47 (MI)

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it