Variante Covid spaventa i mercati: tutti in rosso oggi, che succede?

Violetta Silvestri

22 Dicembre 2020 - 08:26

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Mercati oggi in perdita: la variante Covid fa paura e mette il freno agli indici azionari. Cosa succede nelle Borse mondiali?

Variante Covid spaventa i mercati: tutti in rosso oggi, che succede?

Mercati in perdita oggi, frenati e spaventati dalle notizie poco incoraggianti sulla variante Covid in diffusione.

Le azioni globali si sono ritirate dopo aver toccato un massimo record la scorsa settimana. L’emergere del nuovo ceppo di coronavirus in Gran Bretagna ha intaccato il sentiment ottimista sulla ripresa economica e per ora sta oscurando anche l’effetto positivo del pacchetto di stimolo pandemico statunitense da 900 miliardi di dollari.

Il lancio del vaccino, ormai una certezza per il mondo vista l’approvazione arrivata anche in Europa, non riesce a dare il giusto impulso alle Borse.

Che succede oggi sui mercati?

Il Covid non dà tregua e manda in rosso i mercati

Azioni al ribasso oggi, con i futures statunitensi in calo non appena una nuova variante Covid e una serie di blocchi e freni dei viaggi hanno offuscato le prospettive per la ripresa economica globale. Il dollaro è avanzato.

Gli indici hanno evidenziato perdite di oltre l’1% nella maggior parte dei mercati. I futures S&P 500 sono diminuiti e i contratti europei hanno cancellato i guadagni. I titoli del tesoro hanno segnato un rialzo, mentre il petrolio greggio è crollato per il secondo giorno consecutivo.

ll sentiment continua a peggiorare con i futures FTSE in calo dello 0,14% e quelli E-mini per l’indice S&P 500 in ribasso dello 0,29%, anche se lunedì il Congresso degli Stati Uniti ha approvato un tanto atteso pacchetto di aiuti per il coronavirus da 892 miliardi di dollari.

L’S&P/ASX 200 australiano è stato inferiore dell’1,21%. Il Nikkei 225 giapponese è sceso dello 0,77% nella sessione pomeridiana, toccando i livelli più bassi in due settimane, dopo che gli investitori hanno tratto profitto da guadagni stellari negli ultimi due mesi.

L’indicatore MSCI dell’Asia-Pacifico al di fuori del Giappone è sceso dello 0,75%. L’indice Hang Seng è ulteriormente scivolato dello 0,63% e il benchmark cinese CSI300 Index è andato in rosso con -0,35%.

Sentiment pessimista sui mercati

I Paesi di tutto il mondo hanno chiuso i loro confini con il Regno Unito lunedì 21 dicembre a causa dei timori su un nuovo ceppo di coronavirus, che si dice sia fino al 70% più trasmissibile dell’originale.

Caos negli spostamenti e aumento di una prospettiva di scarsità di scorte alimentari hanno gettato nel panico Regno Unito e i rapporti, già tesi per la Brexit, con l’UE.

La scoperta di questa variante Covid, pochi mesi prima che i vaccini dovrebbero essere ampiamente disponibili, ha rinnovato i timori sul virus, che ha ucciso circa 1,7 milioni di persone in tutto il mondo.

Di conseguenza le azioni europee sono cadute lunedì nella loro peggiore sessione in quasi due mesi.

Resta, quindi, un sentimento piuttosto pessimista tra gli investitori, che aspettano segnali più rincuoranti per certezze sulla ripresa. La notizia dell’accordo USA sul pacchetto di stimolo economico non ha dato l’impulso ottimistico che ci si aspettava, offuscato dall’ombra virus.

Argomenti

# Borse
# Asia

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories