Usa: Trump dichiara guerra alla Federal Reserve

Donald Trump ha proposto la nomina di Judy Shelton e di Christopher Waller nel board dell’istituto guidato da Jerome Powell.

Usa: Trump dichiara guerra alla Federal Reserve

Mentre in Europa a tenere banco è la notizia della nomina di Christine Lagarde alla guida della BCE (Nomine Ue, il vincitore è Macron ma ora dovrà scendere a patti con i sovranisti), sull’altra sponda dell’Atlantico c’è un’altra donna che promette di scombussolare gli assetti dell’istituto centrale guidato da Jerome Powell.

Da sempre critico verso l’operato dell’istituto con sede a Washington (in versione candidato accusava la Fed di essere troppo espansiva, da presidente la dipinge come una zavorra per l’economia), il Potus ha messo in campo una nuova mossa destinata ad aumentarne la componente politicizzata.

“Le minacce di Trump di licenziare, o di degradare Powell e le sue interferenze con la politica monetaria, rappresentano una seria minaccia non solo all’indipendenza della Fed ma alla stabilità finanziaria generale”, ha detto Michael Hewson, Chief Market Analyst di CMC Markets UK, in un pezzo intitolato “L’indipendenza delle banche centrali è minacciata?”.

Federal Reserve: Shelton proposta per il board

Nell’ambito della sua lotta nei confronti della banca centrale, The Donald ha proposto la nomina di Judy Shelton, consulente economico nella campagna per le presidenziali del 2016, per il board dell’istituto.

Shelton, da sempre particolarmente critica dell’azione della Fed, al momento ricopre l’incarico di rappresentante statunitense nel direttorio della Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo.

Federal Reserve: Shelton, taglio tassi prima possibile

Nelle ultime settimane, la candidata non ha perso occasione per rimarcare che i tassi a stelle strisce “devono essere tagliati il prima possibile”.

Secondo il CME FedWatch Tool, nel meeting in calendario il 31 luglio il costo del denaro sarà ridotto al 100%: al 74,4% sarà diminuito di 25 punti base mentre al 26,6% il taglio sarà più profondo e pari a 50 punti base.

Nonostante ritenga necessario mantenere il costo del denaro a zero per 1-2 anni, la Shelton è una colomba “atipica”, visto che a suo tempo aveva espresso forti dubbi sul Quantitative Easing di Janet Yellen.

Federal Reserve: Shelton, Fed ha potere “sovietico”

La candidata proposta da Trump, che in passato ha parlato del “potere sovietico” della banca centrale, qualche mese fa ha dichiarato che se nominata nel Consiglio della Fed avrebbe posto la questione del mantenimento da parte della Fed del potere di determinazione sui tassi.

“Come possono una dozzina di membri, un po’ meno di una dozzina, incontrarsi otto volte l’anno e decidere quale debba essere il costo del denaro?”, ha detto qualche tempo fa nel corso di un’intervista al Financial Times.

Federal Reserve: Shelton a favore di una nuova Bretton Woods

La candidata proposta da Trump si è diverse volte detta in sintonia con il “Gold standard”, il sistema abbandonato dagli Stati Uniti nei primi anni ’70.

Sarebbe necessaria, ha detto la Shelton, una nuova conferenza in stile Bretton Woods, per azzerare il sistema monetario internazionale e rimpiazzare l’attuale regime. “Sarebbe fantastico se (questa conferenza, ndr) si tenesse a Mar-a-Lago”, ha detto facendo riferimento alla residenza di Donald Trump di Palm Beach (Florida), già ribattezzata la "Casa Bianca invernale”.

Federal Reserve: nomine al vaglio del Senato

La proposta di nomina della Shelton è stata avanzata insieme a quella di Christopher Waller, attualmente vicepresidente della Fed di St.Louis e considerato un fedelissimo del presidente.

Le nomine, che dovranno essere confermate dal Senato, sono destinate a coprire i posti rimasti vacanti dopo che i due membri in precedenza nominati da Trump, Stephen Moore e Herman Cain, sono stati accusati dalla Camera alta di essere troppo vicini al presidente e di scarsa esperienza.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Federal Reserve

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.