Sponsorizzato

L’ultimo mese di trading del 2022: tutti gli eventi salienti e le reazioni dei mercati

Redazione

28 Novembre 2022 - 17:34

condividi

Con tutti questi eventi da tenere d’occhio nell’ultimo mese del 2022, come reagiranno i mercati? Dai dati sull’occupazione di USA e Canada all’inflazione in Europa: cosa accadrà a dicembre?

L'ultimo mese di trading del 2022: tutti gli eventi salienti e le reazioni dei mercati

La festa del Ringraziamento negli Stati Uniti è alle spalle e le condizioni di liquidità dovrebbero tornare alla normalità. Questa settimana vedrà alcuni eventi interessanti come la pubblicazione di dati sull’occupazione negli Stati Uniti e in Canada o i dati sull’inflazione dall’Europa. A parte questo, il presidente della Fed Powell farà una delle sue ultime apparizioni prima del periodo di blackout pre-riunione.

USDCAD: come reagirà ai dati sull’occupazione di Stati uniti e Canada

Con l’inizio di un nuovo mese è giunto il momento di pubblicare i dati sull’occupazione da Stati Uniti e Canada. Come al solito, entrambi i rapporti verranno pubblicati contemporaneamente venerdì alle 13:30 GMT. Il rapporto NFP dovrebbe mostrare un aumento di 200.000 posti di lavoro a novembre, in calo rispetto ai +261.000 del mese scorso, con un tasso di disoccupazione in aumento dal 3,7 al 3,8%. Anche il Canada dovrebbe registrare un aumento del tasso di disoccupazione, dal 5,2 al 5,3%. È probabile che USDCAD reagirà ai dati.

Quando si terrà il discorso del presidente della Fed Powell sull’economia e il mercato del lavoro?

Mentre i mercati azionari statunitensi si sono leggermente ripresi di recente, le cupe prospettive economiche globali e la prospettiva di una politica monetaria ancora più restrittiva, continuano a pesare sul sentiment. Gli investitori potranno ascoltare una serie di discorsi della Fed questa settimana, incluso un discorso del presidente della Fed Powell sull’economia e il mercato del lavoro al Brookings Institute (mercoledì, 18:30 GMT). Ciò che rende questo discorso di Powell ancora più importante è che è probabile che sia l’ultimo prima del periodo di blackout pre-riunione.

Europa: l’attenzione è sui dati dell’inflazione, cosa si aspettano gli analisti?

In Europa l’attenzione sarà sui dati sull’inflazione questa settimana. Il rapporto tedesco per novembre sarà pubblicato martedì alle 13:00 GMT. Gli analisti si aspettano un calo dell’inflazione complessiva nella più grande economia europea, ma solo leggermente, dal 10,4 al 10,3% su base annua. Il rapporto sull’IPC europeo sarà pubblicato mercoledì alle 10:00 GMT. I dati sull’inflazione dalla zona euro saranno un’altra possibilità per l’USD di muoversi questa settimana oltre al discorso di Powell e ai dati sul lavoro negli Stati Uniti.

Tesla e il suo anno in borsa più debole di sempre: cause e rischi

Nonostante le preoccupazioni per il ritorno della politica cinese Covid Zero, che potrebbe colpire le fabbriche di Tesla, le azioni della società di punta di Elon Musk sono riuscite a salire durante la settimana, grazie a un aggiornamento del rating di Citi sul titolo. Le azioni della società hanno perso quasi il 20% in un mese, nonostante un rimbalzo degli indici.

Gli analisti di Citi hanno alzato la loro raccomandazione per Tesla da «Sell» a «Hold», sottolineando che la capitalizzazione della società si è ridotta di $ 600 miliardi nel corso dell’anno, forse indicando reazioni di panico degli investitori. Secondo gli analisti, la società è pronta a beneficiare dell’Inflation Reduction Act statunitense e le sue prospettive a lungo termine potrebbero migliorare rispetto ai suoi concorrenti di fronte alla crescente capacità di produzione. Ricordiamo che, sebbene i risultati del terzo trimestre siano stati inferiori alle aspettative degli analisti, sono stati un record nella storia dell’azienda.

Tesla ha avuto il suo anno di borsa più debole di sempre e sta perdendo oltre il 50% nel 2022, nonostante ricavi e profitti record. I rischi primari includono un rallentamento dell’economia cinese e il ritorno di restrizioni che potrebbero colpire la produzione e la catena di approvvigionamento, la crescente concorrenza di Rivian (RIVN.US), NIO (NIO.US), Nikola (NKLA.US) e grandi case automobilistiche come Volkswagen, Porsche e Toyota, che stanno anche aumentando la produzione di veicoli elettrici. Cresce anche la preoccupazione per la domanda di auto nuove in un contesto di rallentamento e tassi di interesse elevati.

Inoltre, il titolo è stato trascinato da problemi di immagine legati all’acquisizione e al coinvolgimento di Musk in Twitter e alla «politicizzazione», nonché dalle preoccupazioni che il miliardario possa iniziare a «trascurare» Tesla.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle ultime notizie di mercato, ti suggeriamo “XTB - News e analisi di mercato”, XTB è un broker one stop shop (accesso a migliaia di mercati in un’unica app) regolamentato e quotato in borsa, quarto al mondo per numero di clienti attivi.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO